Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Mercoledì 23 OTTOBRE 2019
Abruzzo
segui quotidianosanita.it

Abruzzo. Il 24 giugno a Castel Sant'Angelo 'Tutta la vita che c'è', la campagna per le donne con tumore al seno avanzato

Nel corso dell'incontro nella località in Provincia di Pescara, le pazienti potranno confrontarsi con gli specialisti locali su tutti gli aspetti della vita quotidiana coinvolti dalla malattia, parlare apertamente della loro condizione, portare le loro testimonianze e condividere le loro esperienze. IL PROGRAMMA

23 GIU - In Abruzzo quasi 10.000 donne convivono con una diagnosi di carcinoma mammario, tra loro sono molte quelle che combattono con la forma avanzata di tumore mammario e che oggi, grazie ai progressi delle terapie, convivono sempre più a lungo con la malattia e con una migliore qualità di vita. A loro è dedicata ‘Tutta la vita che c’è’, una campagna nazionale itinerante d’informazione, realizzata con il contributo di Novartis e promossa dalle Associazioni pazienti Salute Donna onlus e A.N.D.O.S., Associazione Nazionale Donne Operate al Seno, in collaborazione con G.A.I.A. onlus e Voi&NoInsieme, che ha l’obiettivo di dare finalmente voce e ascolto alle esigenze e alle speranze di migliaia di donne “invisibili” con tumore al seno avanzato.

Mercoledì 24 giugno, a partire dalle ore 14.30 fino alle 18.00, a Città Sant’Angelo (Pescara) presso l’Hotel Villa Michelangelo, Via Lungofino, 2 si terrà un incontro nel quale le pazienti potranno confrontarsi con gli specialisti locali su tutti gli aspetti della vita quotidiana coinvolti dalla malattia, parlare apertamente della loro condizione, portare le loro testimonianze e condividere le loro esperienze. Nell’ambito dell’incontro, si potrà aggiungere una foglia all’“Albero della vita” che correderà ogni tappa della campagna, scrivendo un pensiero per manifestare supporto alle donne che lottano.


In Abruzzo opera un importante polo oncologico all’avanguardia nell’assistenza e nel trattamento dei tumori femminili, che fa capo alla Asl2 di cui fanno parte i presidi ospedalieri di Chieti, Ortona, Lanciano e Vasto. “Nella Asl2 vediamo circa 400-500 nuovi casi all’anno di tumore del seno che arrivano anche dalle Regioni limitrofe quali il Molise, il Lazio, le Marche e disponiamo di day hospitals che comprendono circa 45 posti letto/poltrone”, afferma Clara Natoli, Direttore della U.O.C. Clinica Oncologica dell’Ospedale Santissima Annunziata, Chieti-Ortona. “Il nostro polo ha ottenuto l’accreditamento Eusoma quale Breast Center e i Centri oncologici di Chieti, Ortona, Lanciano e Vasto lavorano insieme in team multidisciplinari che si riuniscono settimanalmente per discutere i casi dedicandosi alla presa in carico globale delle pazienti”.

‘Tutta la vita che c’è’ è anche il titolo del Manifesto della campagna, che le due associazioni hanno messo a punto per richiamare l’attenzione delle Istituzioni, dei media e dell’opinione pubblica sui diritti e sulle esigenze di queste pazienti. “Le statistiche ci dicono che il numero delle donne che convivono a lungo con un tumore al seno in fase avanzata è destinato per fortuna a crescere nei prossimi anni – afferma Annamaria Mancuso, Presidente di Salute Donna onlus – le prospettive per le donne colpite da questa patologia stanno cambiando, ma è necessario che le pazienti vedano seriamente riconosciuti i loro bisogni e i loro diritti. Vorremmo che i media e l’opinione pubblica cominciassero a parlare di tumore al seno in fase avanzata senza paura e che le donne affrontassero la propria condizione senza timore di subire emarginazione lavorativa o sociale”.

L’incontro di Città Sant’Angelo si svolge sulla scia di diverse iniziative promosse dal polo oncologico abruzzese a supporto della qualità di vita delle donne con tumore del seno. “I nostri medici sono costantemente impegnati nell’organizzazione di incontri con le pazienti, le famiglie e i cittadini per parlare della malattia, delle terapie più innovative e dei progressi della ricerca, ma anche di aspetti più legati alla gestione quotidiana della malattia come l’alimentazione", spiega Clara Natoli.

"Inoltre offriamo ai nostri pazienti attraverso un servizio di psiconcologia nei Centri di Chieti, Lanciano e Ortona anche grazie al sostegno all’associazione Gaia onlus”. La campagna ‘Tutta la vita che c’è’ nasce proprio per rispondere a questa esigenza e offre alle donne con tumore al seno avanzato ulteriori opportunità di incontro con gli specialisti e le Associazioni pazienti a cui poter rivolgere domande sulla loro condizione.
 

23 giugno 2015
© Riproduzione riservata


Allegati:

spacer IL PROGRAMMA

Altri articoli in QS Abruzzo

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy