Quotidiano on line
di informazione sanitaria
12 LUGLIO 2020
Abruzzo
segui quotidianosanita.it

Abruzzo. Patologie alle ossa mascellari, a L’Aquila 48 visite di prevenzione in 5 giorni

La campagna è stata dedicata alle donne con osteoporosi allo scopo di prevenire i danni legate all'uso di bifosfonati, farmaci usati per la cura dell'osteoporosi. Le utenti, tra i 40 e i 60 anni, saranno sottoposte a ulteriori visite nelle prossime settimane, all’interno di un percorso di monitoraggio costante.

04 MAG - Sono 48 le donne con osteoporosi che sono state visitate gratis in 5 giorni dal reparto maxillo facciale dell’ospedale di L’Aquila nell’ambito della campagna di prevenzione delle patologie alle ossa mascellari legate all’uso di bifosfonati (farmaci usati per la cura dell’osteoporosi) che si è svolta nell’ambito dell’‘Open week -salute in rosa’, promosso da Onda a livello nazionale.

“Visite quanto mai opportune – spiega una nota della Asl - dal momento che, dal mini-campione preso in esame all’Aquila, è emerso che oltre la metà delle 48 donne (tra i 40 e i 60 anni) erano in terapia con bifosfonati. Quest’ultimi, a seguito di estrazioni di denti o interventi di chirurgia ossea, possono provocare infatti danni seri alle ossa mascellari, fino alla necrosi”.

La visita di controllo compiuta durante l’Open week, servita a inquadrare in linea di massima le singole situazioni, sarà seguita nelle prossime settimane da controlli più dettagliati nel  reparto del San Salvatore. “Ciò – spiega la Asl - al fine di stabilire un percorso di approfondimento e monitoraggio delle utenti esaminate nei 5 giorni di ‘screening’: 9, 20, 23, 27 e 30 aprile scorsi”.


“L’incidenza della osteonecrosi dei mascellari, curate con bifosfonati per la cura dell’osteoporosi, - spiega nella nota Tommaso Cutilli, direttore del reparto Maxillo facciale dell’ospedale di L’Aquila – è relativamente bassa per farmaci assunti per bocca (3-5% ), mentre può raggiungere anche l’8%-10% per quelli assunti per via endovenosa. Quando c’è necrosi ci troviamo di fronte a lesioni che pongono notevoli difficoltà di controllo. L’osso si espone in modo irreversibile, si infettano i tessuti molli della bocca e nelle forme più gravi si possono verificare anche fratture patologiche della mandibola”.

A L’Aquila, sabato prossimo, è in programma anche un corso sulle osteonecrosi (osteoNecrosis of the jaws) promosso dalla C.A.O. nazionale  (commissione albo odontoiatri degli ordini dei Medici Chirurghi e Odontoiatri), in collaborazione con la Società Italiana di Chirurgia Maxillo-Facciale e la Società Italiana di Patologia e Medicina Orale. L’incontro, in programma alle ore 8.30 nella sede didattica di Medicina all’Università, a Coppito, sarà moderato dallo stesso Cutilli e avrà lo scopo di approfondire tutti gli aspetti della patologia.

04 maggio 2016
© Riproduzione riservata


Altri articoli in QS Abruzzo

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente e AD
Vincenzo Coluccia

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy