Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Mercoledì 26 GIUGNO 2019
Speciali

Rasi (Aifa): "I prontuari regionali non hanno più senso"

09 NOV - L’ultima accusa alle ineguaglianze nell’accesso ai farmaci generata dai prontuari regionali era arrivata nello scorso fine settimana dal congresso nazionale Aiom. Oggi, da Cernobbio, dove è in corso la 1a Conferenza nazionale sulla ricerca sanitaria, è arrivata la risposta del direttore generale dell’Agenzia italiana del farmaco che, a margine dell’incontro I farmaci innovativi: rapporto costi/benefici, ha dichiarato: “Sicuramente i prontuari regionali oggi non hanno più senso. I livelli di efficienza che sta raggiungendo l’Aifa a livello di condivisione con le Regioni, soprattutto per i farmaci ad alto costo, li rendono non più necessari”.
Le Regioni, secondo Rasi, si stanno dimostrando “molto ricettive su questa impostazione”, naturalmente richiedendo le giuste “garanzie di cui hanno bisogno e che l’Aifa in questo momento mi sembra in grado di fornire”.
Rasi si è poi detto fiducioso che la situazione normativa in Italia possa presto offrire una soluzione al problema: “so che il decreto sulla contemporaneità dell’immissione in commercio in tutta Italia potrebbero andare a buon fine in tempi brevi”.
Tuttavia Rasi ha voluto anche sottolineare “non c’è stato mai un ritardo di ciò che era veramente utile, indispensabile e documentatamente efficace”. Il riferimento è alla lunghezza del processo regolatorio e delle sperimentazioni cliniche che “pensati per i farmaci blockbuster” si dimostrano inefficaci e inefficienti per gestire le nuove esigenze della medicina molecolare. Inadeguatezza che si traduce spesso in un ritardo nell’accesso ai farmaci innovativi.
Il dg Aifa si è detto aperto a “ipotesi di miglioramento”. Nel frattempo, tuttavia, “possiamo senz’altro essere tranquilli che i risparmi e le ottimizzazione che stiamo portando nell’allocazione delle risorse consentirà sempre agli italiani di poter fruire dell’innovazione”.

A.M.
 

09 novembre 2010
© Riproduzione riservata

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

iPiùLetti [7 giorni] [30 giorni]
1  
2  
3  
4  
5  
6  
7  
8  
9  
10  
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy