Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Sabato 20 LUGLIO 2019
Campania
segui quotidianosanita.it

Bollini rosa. Osservatorio Onda premia l’Aou Federico II, il Pascale e il Ruggi di Salerno   

Presenza di servizi rivolti alla popolazione femminile, appropriatezza dei percorsi diagnostico terapeutici dedicati alle donne e offerta di prestazioni aggiuntive legate all’accoglienza in ospedale e alla presa in carico delle pazienti i principali parametri su cui è stata effettuata la valutazione

16 DIC - Prevenzione, diagnosi e cura delle patologie della sfera femminile: l’Osservatorio nazionale sulla salute della Donna (Onda), premia gli ospedali di eccellenza attenti alla salute in rosa. Il massimo riconoscimento, con tre bollini rosa, arriva in Campania per tre strutture sulle 249 premiate su scala nazionale di cui 82 con tre bollini: si tratta dell’Azienda ospedaliera Universitaria Federico II, dell’Istituto Pascale e dell’azienda ospedaliera Ruggi di Salerno.
Presenza di servizi rivolti alla popolazione femminile, appropriatezza dei percorsi diagnostico terapeutici dedicati alle donne e offerta di prestazioni aggiuntive legate all’accoglienza in ospedale e alla presa in carico delle pazienti i principali parametri su cui è stata effettuata la valutazione con l’assegnazione di uno, due o tre Bollini rosa da parte dell’Osservatorio nazionale sulla salute della Donna (O.N.Da). Come per le precedenti edizioni, anche per il prossimo biennio, grazie a un accordo con Federfarma, le 17mila farmacie, distribuite su tutto il territorio nazionale, forniranno alla clientela femminile indicazioni per trovare l’ospedale a “misura di donna” più vicino.


I criteri di valutazione
Tre i criteri di valutazione con cui sono stati giudicati gli ospedali candidati: la presenza, all’interno delle aree specialistiche di maggior rilievo clinico ed epidemiologico, di servizi rivolti alla popolazione femminile, appropriatezza dei percorsi diagnostico-terapeutici, a garanzia di un approccio alla patologia in relazione alle esigenze della donna e offerta di prestazioni aggiuntive legate all’accoglienza in ospedale e alla presa in carico della paziente, come la telemedicina, la mediazione culturale e il servizio di assistenza sociale.
Diverse le novità della nuova edizione del Bando biennale, realizzata grazie al contributo incondizionato di Aon e Bouty: è stata introdotta una sezione dedicata alla prevenzione oncologica, al fine di valutare i servizi offerti dagli ospedali per la diagnosi precoce delle principali patologie oncologiche di interesse femminile, mentre nell’ambito della ginecologia e ostetricia è stato inserito un focus sui temi dell’Interruzione volontaria di gravidanza, della contraccezione e delle Malattie sessualmente trasmissibili, problematiche di importante attualità riguardanti la salute della donna in età fertile. Infine, per quanto concerne la neurologia, sono state aggiunte domande sui servizi dedicati alla malattia di Parkinson e all’ictus, in quanto patologie che necessitano di percorsi diagnostico-terapeutici e di follow-up altamente specializzati.

L’Aou Federico II
Come nel biennio 2014-2015, l’Aou Federico II conferma il riconoscimento di struttura a misura di donna. “Il risultato ottenuto nell’ambito del Programma nazionale Bollini Rosa è importante soprattutto per i cittadini che possono ottenere informazioni trasparenti sulle strutture presenti sul territorio – avverte Giovanni Persico, Commissario straordinario dell’Aou Federico II - esercitando il proprio diritto alla libertà di scelta e di informazione. Così è la persona, in questo caso la donna, a decidere a chi e dove rivolgersi, attraverso un sistema chiaro e condiviso di comunicazione con la cittadinanza”.
La terapia intensiva neonatale all’avanguardia, i servizi personalizzati per le pazienti diabetiche e per le donne con disturbi della condotta alimentare, particolare l’attenzione alla prevenzione oncologica, alla patologia tiroidea, ai tumori mammari, gli avanzati studi e servizi dedicati alle coppie infertili li fiori all’occhiello della struttura ospedaliero-universitaria concentrate nell’ambito della ginecologia-ostetricia e nella prevenzione della malattie sessualmente trasmissibili. Offerta assistenziale di alta specializzazione riconosciuta anche nel campo della psichiatria, della neurologia e della sclerosi multipla.

Nel corso della cerimonia che si è svolta oggi nella sala polifunzionale della Presidenza del Consiglio dei ministri sono stati premiati 249 ospedali sul territorio nazionale, di cui 82 hanno ottenuto tre bollini rosa, 127 due bollini e 40 un bollino. “Possiamo dire di essere soddisfatti, in quanto si è allargata e potenziata l’offerta territoriale di servizi rivolti alle donne” sottolinea Francesca Merzagora, Presidente di Onda.
Come per le precedenti edizioni, anche per il prossimo biennio, grazie a un accordo con Federfarma, le 17 mila farmacie, distribuite su tutto il territorio nazionale, forniranno alla clientela femminile indicazioni per trovare l’ospedale a “misura di donna” più vicino. Sul sito www.bollinirosa.it è inoltre possibile consultare le schede degli ospedali premiati, suddivisi per regione, con l’elenco dei servizi offerti.

Per l’Irccs Pascale i servizi premiati riguardano l’oncologia e la senologia. Per la prima l’ ambulatorio di Oncologia ginecologica, la Radioterapia, la Medicina nucleare, la Terapia del dolore e le cure palliative, la Riabilitazione oncologica, il Servizio di ontogenetica e la Psico-oncologia. Qui il Fiore all'occhiello è il sistema robotico daVinci per trattamento carcinoma endometrio e cervice uterina. Per la Senologia c’è il Percorso multidisciplinare di cura
Chirurgia ricostruttiva immediata, la Psico-oncologia e la Consulenza genetica e valutazione del rischio. Il fiore all'occhiello è il Centro di coordinamento regionale delle Breast Units - Progetto europeo “Underforty” per prevenzione, diagnosi e cura del tumore al seno nelle giovani donne.

Al Ruggi i servizi premiati riguardano, per la diabetologia il percorso diabete in gravidanza con il fiore all’occhiello rappresentato dalla terapia insulinica con microinfusori. C’è poi l’Endocrinologia con i servizi per diagnosi e cura dell’osteoporosi e delle patologie tiroidee: il fiore all'occhiello è in questo caso il Centro patologie endocrine rare e ipofisari, struttura di riferimento regionale per le basse stature. Per l’area della ginecologia, infine e l’ostetricia, l’eccellenza è rappresentata dal Centro di riferimento regionale placenta accreta e la Chirurgia mini-invasiva.

Due bollini rosa
Con due bollini rosa sono stati invece premiati il presidio ospedaliero San Rocco di Sessa Aurunca in provincia di Caserta, il Cardarelli di Napoli, l’ospedale Sacro Cuore di Gesù e Fatebenefratelli di Benevento, l’azienda ospedaliera universitaria della Seconda di Napoli, l’ospedale San Paolo di Napoli, la Fondazione Evangelica Betania, il Santa Maria Dell'Olmo di Cava De' Tirreni, la Casa di cura Malzoni di Avellino (Villa Dei Platani ), la clinica Mediterranea di e l’ospedale Fucito di mercato San Severino (Sa).

Per l’Aou Della Seconda università è stato preso in considerazione tra l’altro il progetto “Smsocialnetwork: il primo social network italiano dedicato al mondo della sclerosi multipla”, avverte Marianna Recupito, medico presso la Struttura commissariale dell0’Aou e referente Bollini Rosa dell’Azienda ospedaliera Universitaria della Seconda Università di Napoli, che ha lustrato l’iniziativa in occasione della cerimonia di premiazione.
“Questo premio è la testimonianza di quanto sia stato fatto fino ad oggi nella nostra Università per la salute delle donne – afferma il Rettore della Sun, Giuseppe Paolisso, ex preside di Medicina – e per garantire servizi di alta qualità dedicati alla prevenzione, diagnosi e cura delle principali patologie femminili”.

“E’ un riconoscimento importante per il nostro Policlinico – ha detto Maurizio Di Mauro, Commissario straordinario dell’Azienda ospedaliera della Sun – Siamo un punto di riferimento per le donne della Campania e della nostra città. Con tutte le difficoltà che sta vivendo in questo momento la nostra regione per quel che riguarda la sanità, ricevere questo premio è la dimostrazione che il Policlinico continua a garantire, ad un alto livello, una serie di servizi necessari e indispensabili”.

L’iniziativa dell’Osservatorio nazionale sulla salute della donna attribuisce come riconoscimento i Bollini Rosa alle strutture del Servizio sanitario nazionale in possesso dei requisiti che privilegiano la prospettiva di genere all’interno dell’erogazione delle cure come fattore strategico di qualità e che si distinguono per il miglioramento dell’assistenza e delle cure e per la ricerca, rappresenta un prezioso valore aggiunto.
Infine con un bollino rosa salgono sul podio la Casa di cura Villa Fiorita di Capua (Ce), il presidio ospedaliero dell'Immacolata di Sapri, Campania Hippocratica Spa, la Casa di cura Villa Del Sole di Salerno, la Casa di Cura ex Malzoni - Icm Istituto clinico mediterraneo di Agropoli, la Casa di cura San Michele di Maddaloni a Caserta e Villa Cinzia a Napoli.
 
Ettore Mautone
 


16 dicembre 2015
© Riproduzione riservata


Altri articoli in QS Campania

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy