Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Lunedì 21 OTTOBRE 2019
Campania
segui quotidianosanita.it

Il presidente Omceo Salerno esorta i medici: “Parlate di più con i vostri pazienti”

Il presidente Giovanni D’Angelo è intervenuto sabato al Convegno sul “potere e i rischi della comunicazione” promosso dall’Amci. Dall’Omceo Salerno via libera anche a un Premio da 29mila euro per la Ricerca nel campo delle Scienze Biomediche rivolto ai ricercatori propri iscritti entro i 35 anni di età. Il riconoscimento sarà assegnato nell’ambito della XIX edizione delle Giornate della Scuola Medica Salernitana in programma ad ottobre a Salerno.

17 SET - “Comunicate con i vostri pazienti, perché poter comunicare è un dono. E nel compito del medico l’importanza della comunicazione è seconda forse solo al peso della parola e della capacità di ascolto nella missione sacerdotale. E’ necessario che il medico si riappropri, e non solo perché lo prevede la legge, della capacità di comunicare, perché essa gli consente di mantenere un rapporto stretto, confidenziale ed empatico con il paziente che, con fiducia, si avvicina a lui”. È questo il messaggio lanciato dal Presidente dell’Ordine dei Medici e degli Odontoiatri della provincia di Salerno Giovanni D’Angelo, in occasione del Convegno sul tema: “Il potere e i rischi della comunicazione” promosso lo scorso sabato a Salerno dall’Amci (Associazione medici cattolici italiani).

Nel corso del convegno sono state illustrate dunque le varie forme di comunicazione che nell’arco della vita, della malattia e del fine vita. Il passaggio da una medicina centrata sulla malattia ad una medicina centrata sul paziente, ma non in contrapposizione con la prima. Alla giornata di lavori si è parlato anche di comunicazione con il feto prima della nascita e consenso informato, di rapporto con la stampa alle nuove tecnologie e della giungla della rete, del rapporto con il medico di famiglia e dell’organizzazione del lavoro nelle corsie di ospedale. L’argomento della comunicazione è stato, insomma, sviscerato in tutte le sue possibili sfumature dagli interventi, tra gli altri, di Filippo Maria Boscia e Giuseppe Battimelli dell’Amci.


Sabato, inoltre, l’Omceo di Salerno ha annunciato il bando per un Premio per attività di ricerca nel settore delle Scienze Biomediche. . Il concorso è riservato a medici e odontoiatri iscritti all’Ordine dei Medici e Odontoiatri di Salerno che non abbiano superato i 35 anni di età.
Il riconoscimento sarà assegnato durante lo svolgimento del congresso internazionale “The fire within: Inflammation as a central mechanism connecting diet, behavior and chronic disease”, in programma a Salerno il 20 ottobre 2018 nell’ambito della XIX edizione delle Giornate della Scuola Medica Salernitana.

“Il Concorso conferma la grande attenzione del nostro Ordine verso la Ricerca e soprattutto verso il futuro dei giovani medici – ha detto il Presidente D’Angelo – Lo sforzo di questo Ordine va verso tutti i nostri giovani iscritti, in qualunque parte del mondo stiano operando in questo momento”. La selezione, affidata a una apposita Commissione formata da cinque membri, nominata dall’Ordine dei Medici, avverrà sulla base del voto di laurea, di altri titoli accademici, dell’IF (Impact Factor) totale delle pubblicazioni aventi il candidato quale primo, secondo o terzo nome.
 
Saranno ammessi alla fase finale tre concorrenti, i cui nominativi saranno pubblicati sul sito dell’Ordine, successivamente alla valutazione della documentazione inoltrata.

I tre finalisti con il migliore percorso curriculare saranno premiati con un assegno di 3mila euro.  Al finalista autore del progetto che sarà risultato vincitore sarà assegnato oltre al premio di 3mila euro, un finanziamento di ulteriori 20mila euro, che verrà rilasciato in due tranche da 10mila euro sulla base dell’avanzamento documentato della ricerca. Il finanziamento aggiuntivo al Premio è vincolato alla realizzazione del progetto di ricerca presso un laboratorio ospedaliero/universitario italiano o straniero.
 
I finalisti saranno chiamati a presentare in lingua inglese e italiana il titolo e l’abstract di un progetto di ricerca nell’ambito delle tematiche oggetto di relazione al Congresso del 20 Ottobre. I tre progetti, opportunamente articolati, saranno presentati durante i lavori congressuali, in una apposita sessione, alla presenza della Commissione esaminatrice, presieduta dal Presidente dell’Ordine dei Medici, o da un suo delegato. I candidati avranno 10 minuti a testa per la esposizione anche mediante ausilio di diapositive e/o filmati in lingua inglese e, al termine, la Commissione esaminatrice avrà 30 minuti per domande sui tre progetti.

Seguirà la votazione in anonimato per la scelta del progetto di ricerca vincente.

La cerimonia di premiazione avverrà durante la sessione congressuale pomeridiana.

A tutti i partecipanti al concorso sarà rilasciata una pergamena e il testo “Regimen Sanitatis”.

Il vincitore presenterà i risultati della ricerca nella edizione 2019 del Congresso.

Il bando completo del concorso può essere scaricato dal sito www.ordinemedicisalerno.it
 

17 settembre 2018
© Riproduzione riservata


Altri articoli in QS Campania

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy