Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Venerdì 10 APRILE 2020
Campania
segui quotidianosanita.it

Asl Napoli 1 Centro, arrivano gli Open Point

Alla stazione metropolitana Piscinola - Scampia, grazie alla disponibilità dei locali concessi da Eav, ente di gestione dei trasporti, è stato attivato il primo Open Point informativo della Asl Napoli. Obiettivo è far lievitare la cultura della salute nella popolazione.

18 DIC - Far crescere nella popolazione napoletana una cultura della Salute capace di stimolare stili di vita corretti, dare spazio alla prevenzione e a l'uso consapevole delle strutture sanitarie territoriali di base di I e di II livello. È questo l’obiettivo degli Open Point informativo della Asl Napoli 1 Centro. Il primo è stato attivato presso la stazione metropolitana Piscinola - Scampia, grazie alla disponibilità dei locali concessi da Eav, ente di gestione dei trasporti. Ma presto molti altri “punti” al servizio dei cittadini saranno aperti in altre stazioni e luoghi di grande afflusso.

Lo scopo degli Open Point è rendere concreto quanto previsto dal “Piano triennale 2019-2021 di sviluppo e riqualificazione del Servizio Sanitario Campano” (Decreto Commissario ad acta Piano di rientro n°99/2018 e n°94/2019). Tra i concetti essenziali: la centralità del paziente, la promozione della salute, l’orientamento dell’assistenza nella dimensione territoriale, il miglioramento della qualità dell’assistenza. Ed è per questo che nascono queste postazioni avanzate sociosanitarie integrate di prossimità, deputate appunto all’accoglienza e all’orientamento del cittadino per sviluppare una cultura di maggior conoscenza per la promozione della salute e per creare un collegamento ancor più diretto con i servizi dell’ASL Napoli 1 Centro.


“L’obiettivo del mandato conferitomi dal Presidente De Luca - dice il direttore generale Ciro Verdoliva - è quello di rivoluzionare un’Asl che ha grandissime professionalità, ma che per tanti anni è stata abbandonata a se stessa ma ancor peggio, è stato mortificato l’eccellente lavoro svolto da tanti a causa di una mancanza assoluta di comunicazione e di contatto con gli utenti. La nostra rivoluzione è iniziata e i cittadini stanno dimostrando di essere più che felici di percepire la qualità dei nostri servizi ed imparare a conoscere le donne e gli uomini che sono al loro servizio. Alcuni esempi sono la presenza dell’ASL Napoli 1 Centro nelle strade cittadine con il poliambulatorio mobile per rafforzare concretamente le campagne di screening e per la prevenzione, maggiori orari di apertura dei Distretti Sanitari di base per screening e vaccinazioni (compreso il sabato mattina), strumenti informatici (app per prenotare visite). Ma non basta, dobbiamo anche rafforzare, o creare dove manca, una cultura della salute. Gli Open Point sono veri e propri punti di contatto, un modo in più che abbiamo per andare incontro ai nostri utenti, accendere la curiosità e aiutarli ad entrare in contatto con i servizi territoriali”.

Gli Open Point servono a fornire informazioni (su screening, vaccinazioni, percorsi sanitari, cure domiciliari, accoglienza sociosanitaria, promozione di stili di vita salutari) in vari campi d’azione (famiglia, salute di genere, disabilità, dipendenze, bullismo, pari opportunità e molto altro). Ma servono anche a raccoglie i bisogni di salute dei cittadini così da permetterci di analizzare meglio la domanda ed organizzare un’offerta di servizi adeguati alle reali necessità.

“Grazie a questi Open Point  - conclude Verdoliva - creiamo dei punti di contatto tra Asl Napoli 1 Centro e il territorio, così da colmare i bisogni di una vasta area della popolazione altrimenti non toccata dalle informazioni sui servizi offerti e favorire un accesso corretto alle nostre strutture erogatrici di salute”.

Et. Mau.

18 dicembre 2019
© Riproduzione riservata


Altri articoli in QS Campania

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy