Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Venerdì 06 DICEMBRE 2019
Cronache
segui quotidianosanita.it

Fascicolo Sanitario Elettronico. L'esperienza svedese e danese

20 GIU - La sanità del terzo millennio richiede sistemi diagnostici sempre più ‘digitali’ e l'implementazione dei sistemi informativi sanitari per permettere la trasmissione e la condivisione del dato digitale sanitario telematizzabile. L’obiettivo è quello di spostare i dati e non i pazienti, garantendo a chiunque, e in qualunque luogo, la migliore consulenza diagnostica possibile.
Di tutto questo parlerà Hakan Nordgren - Physician Executive and Senior Advisor di InterSystems Sweden e massimo esperto di Fascicolo Sanitario Elettronico - raccontando l’esperienza del Fascicolo Nazionale del Paziente in Svezia e Danimarca.
Hakan Nordgren presenta il progetto svedese “National Patient Organiser” evidenziando le sue caratteristiche principali, i cambiamenti apportati al sistema sanitario locale e i punti di forza.

Il “National Patient Overview” in Svezia registra questi dati e numeri importanti:
• le regioni sono collegate come produttori e consumatori;
• 100 operatori sanitari privati sono collegati alle varie contee grazie a contratti di assistenza;

• 90 comuni, 10 assistenti privati e il Dental Service svedese sono collegati;
• Obiettivo: nel 2014 il 95% dei Comuni saranno collegati tra loro
I cambiamenti in Sanità riguardano:
• Concorrenza (servizio, qualità e prezzo)
• Decentramento - più pazienti per ciascun medico di base
• Accentramento - centri di eccellenza
• Situazione finanziaria
• Specializzazione continua
• Scelta del paziente e impegno
• Aggiornamento continuo
"Tra i cambiamenti più importanti apportati nella Sanità svedese e danese – ha evidenziato Hakan Nordgren – c’è la possibilità di condividere le informazioni relative ai pazienti tra i vari operatori sanitari e garantire in questo modo i migliori risultati all’interno di un percorso di cure interconnesso (Connected Care Model). A differenza del passato - quando pochi operatori sanitari erano coinvolti nel processo di cura del paziente - la complessità della sanità odierna ha creato numerose lacune e miriadi di informazioni difficili da gestire".
Prendendo come esempio un paziente-tipo affetto da malattie croniche, assistito da differenti operatori sanitari, appartenenti ad organizzazioni diverse e con diversi sistemi EMR (Electronic Medical Record) che non possono condividere i dati il rischio per il paziente diventa elevato a causa della dispersione dei dati.

"Oltre al rischio dovuto dalla mancanza di comunicazione tra i diversi attori che prendono parte nel percorso di cure, il paziente – ha concluso Hakan Nordgren - è costretto a farsi carico dei costi dovuti ai ripetuti test ed esami cui deve sottoporsi. Per questa ragione la sanità di oggi e di domani necessita di un supporto IT (Information Technology)".  

20 giugno 2014
© Riproduzione riservata

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
iPiùLetti [7 giorni] [30 giorni]
1  
2  
3  
4  
5  
6  
7  
8  
9  
10  
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy