Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Mercoledì 08 FEBBRAIO 2023
Cronache
segui quotidianosanita.it

Aiot: Italia inerte e arretrata sull’accesso alla medicina complementare


20 GEN - “Il paragone con la situazione italiana giunge spontaneo: nonostante gli oltre 11 milioni di italiani che usano medicine complementari e gli oltre 20.000 medici che le prescrivono, dal punto di vista legislativo, la medicina omeopatica rimane priva di regole”. Così Leonello Milani, medico, vicepresidente dell’Aiot (Associazione Medica Italiana di Omotossicologia) e vicepresidente dell'Accademia internazionale di medicina fisiologica di regolazione, a commento dell’introduzione, in Svizzera, per un periodo transitorio di 6 anni, di un sistema di rimborso per 5 terapie di medicina complementare.
“L’esempio Svizzero - ha aggiunto Milani - non può che sottolineare la grande distanza culturale e politica rispetto all’Italia, dove l’inerzia delle istituzioni pubbliche non consente di fatto la registrazione di medicinali omeopatici e finalmente la possibilità di indicare sulle confezioni posologia e ambito di utilizzo terapeutico. Questo nonostante vi sia l’obbligo legislativo a procedere in attuazione della Direttiva Europea recepita nel 2006, non consente di fatto la registrazione di medicinali omeopatici e finalmente la possibilità di indicare sulle confezioni posologia e ambito di utilizzo terapeutico. Un’inerzia che – conclude Milani - limita fortemente medici e pazienti italiani nel proprio diritto inalienabile alla libertà di scelta terapeutica”.

20 gennaio 2011
© Riproduzione riservata
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Sede legale:
Via Giacomo Peroni, 400
00131 - Roma

Sede operativa:
Via della Stelletta, 23
00186 - Roma
Direttore responsabile
Luciano Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente
Ernesto Rodriquez

Tel. (+39) 06.89.27.28.41

info@qsedizioni.it

redazione@qsedizioni.it

Coordinamento Pubblicità
commerciale@qsedizioni.it
    Joint Venture
  • SICS srl
  • Edizioni
    Health Communication
    srl
Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy