Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Sabato 22 GENNAIO 2022
Cronache
segui quotidianosanita.it

Covid. La Germania verso l’introduzione dell’obbligo vaccinale


Sarebbe questa l’intenzione del cancelliere in pectore Olaf Scholz. Il relativo provvedimento potrebbe entrare in vigore dal febbraio del 2022. Ma non solo il governo punta a potenziare le somministrazioni aprendo alla possibilità di fare i vaccini anche in farmacia o dal dentista. Prevista anche l’estensione del super Green pass.

30 NOV - La Germania è pronta ad introdurre l'obbligo generale di vaccinazione contro il Covid-19, al fine di contenere l'aumento esponenziale dei contagi. E' quanto riferisce il quotidiano "Frankfurter Allgemeine Zeitung", commentando la videoconferenza sulla situazione del coronavirus e gli sviluppi futuri nel Paese tenuta oggi dal governo federale e dai Laender. Ai colloqui hanno partecipato alla cancelliera Angela Merkel, il suo successore designato alla guida dell'esecutivo tedesco Olaf Scholz ei primi ministeri dei Laender. 
 
In particolare, Scholz si è pronunciato a favore del voto del Bundestag sulla vaccinazione obbligatoria contro il Covid-19. A loro volta, i Laender governati da Unione cristiano-democratica (Cdu), Unione cristiano-sociale (Csu) e Verdi hanno proposto che il governo federale prepari l'Germania del vaccino obbligatorio contro il Covid-19. Il relativo provvedimento potrebbe entrare in vigore dal febbraio del 2022. Tale posizione e' sostenuto anche dal Partito socialdemocratico tedesco (SpD), di cui Scholz e' esponente.
 

Inoltre, secondo Cdu, Csu e Verdi, i non vaccinati potranno incontrarsi soltanto fino a un massimo di cinque o di due nuclei abitativi. Vaccinati, guariti dal Covid-19 e minori di 12 anni non sono inclusi nel conteggio. Coniugi, partner civili e quanti vivono una relazione di convivenza vengono considerati come un unico nucleo familiare, anche se vivono non nella medesima abitazione. Club e discoteche devono essere chiusi, mentre i grandi eventi devono ridurre la capacita' a un terzo. Dove l'incidenza settimanale dei contagi e' estremamente elevata, dovrebbero entrare in vigore superiori a quelle minime.
 
E ancora si punta a potenziare la campagna vaccinale anticovid anche nelle farmacie e dal dentista si può ricevere la somministrazione della dose. ha annunciato il ministro-presidente della Baviera, Markus Soeder. Si potra' vaccinare nei centri vaccinali, negli studi dei medici di base, ma anche da altri, come ad esempio i dentisti e nelle farmacie", ha affermato Soeder.
 
Inoltre, per la SpD la regola 2G dovrebbe essere esteso al commercio al dettaglio, escludendo soltanto i rivenditori di beni di prima necessita'. Si tratta della norma che consente la partecipazione alla vita pubblica esclusivamente ai vaccinati contro il Covid-19 e quanti sono guariti dopo aver contratto il virus, dietro presentazione della relativa certificazione. Infine, la SpD ha proposto la reintroduzione dell'obbligo generale di indossare la maschera di protezione all'interno delle scuole.

30 novembre 2021
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Cronache

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente e AD
Vincenzo Coluccia

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy