Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Martedì 04 AGOSTO 2020
Cronache
segui quotidianosanita.it

Cure palliative. Ant Onlus inaugura una nuova sede a Milano


Con la firma della convenzione tra la Fondazione e l'Asl di Brescia si rafforza l'impegno di Ant in Lombardia per la raccolta fondi e la promozione del progetto Eubiosia. I primi 1000 euro raccolti saranno destinati ai progetti di prevenzione oncologica sul territorio.

14 APR - E' stata firmata a Brescia la convenzione tra la Asl di Brescia e la Fondazione Ant Italia Onlus, una delle più grandi realtà non profit del nostro Paese per l'assistenza socio-sanitaria domiciliare gratuita ai malati oncologici, con 3.732 pazienti assistiti ogni giorno in 9 regioni italiane. La firma della convenzione è il risultato dell'accreditamento di Ant in Regione Lombardia per l'assistenza domiciliare nel campo delle cure palliative.
Si rafforza inoltre la presenza della Fondazione sul territorio, con l'apertura a Milano del Punto Verde Ant, centro di raccolta fondi a favore della prevenzione oncologica, campo nel quale la Fondazione è attiva già da diversi anni.

In Lombardia la Fondazione è presente da oltre dieci anni nella provincia di Brescia, dove medici, infermieri, psicologi e operatori socio-sanitari dell'Ospedale Domiciliare Oncologico ANT (ODO) hanno assistito a domicilio fino ad oggi circa 2.500 malati, in modo completamente gratuito per i pazienti e le loro famiglie. Fino ad ora tutto ciò è stato possibile grazie alla generosità di privati cittadini, aziende e realtà locali.


"La convenzione con il servizio sanitario raggiunge due importanti obiettivi - ha spiegato Raffaella Pannuti, Presidente Ant - il primo è garantire al sofferente e alla sua famiglia delle dimissioni protette, all'interno di un percorso segnato tra pubblico e privato, il secondo di non lasciare soltanto alla generosità delle persone un diritto, quale l'assistenza domiciliare, sancito dalla legge".

Il referente Ant di Brescia, Andrea Longo, ha voluto ricordare come "negli ultimi 4 anni le famiglie che hanno scelto Ant sono aumentate in maniera esponenziale, complice il buon lavoro della nostra équipe sanitaria, l'attività divulgativa svolta dal nostro staff promozionale, dai tanti e instancabili volontari, e il grande sostegno di enti pubblici di Brescia e provincia, che incoraggiando ogni nostra iniziativa hanno permesso di farci conoscere ad un sempre maggior numero di cittadini".  Longo infine ha voluto ringraziare le istituzioni presenti: "Regione Lombardia, Comune e Circoscrizione Ovest di Brescia si sono adoperate per dare ad ANT aiuto concreto. Oggi finalmente possiamo testimoniare l'avvenuto accreditamento e la convenzione con l'ASL di Brescia, un passaggio essenziale che può permetterci di completare maggiormente la nostra capacità di soddisfare i bisogni delle famiglie e di allargare il territorio di copertura, per rispondere alle moltissime richieste che arrivano da paesi non ancora raggiunti dal nostro servizio domiciliare. ANT inizia un nuovo cammino in sinergia con la Sanità Pubblica e vuole continuare a fare del bene come ha sempre fatto, dando priorità ai valori della solidarietà e del volontariato".

L'accreditamento regionale e la firma della convenzione costituiscono dunque un importante risultato per la Fondazione, segno di un'attenzione crescente da parte delle Istituzioni nei confronti del Progetto "Eubiosia" (dal greco antico "la buona vita") pietra angolare su cui si fonda l'attività di Ant, intesa come insieme di qualità che conferiscono dignità alla vita, sino all'ultimo respiro.

"A fronte del nuovo accreditamento regionale abbiamo anche voluto aprire la sede milanese della nostra Fondazione - ha concluso Pannuti - luogo di incontro e aggregazione per Volontari, cittadini e sostenitori, un centro di sensibilizzazione e diffusione dell'Eubiosia. La sede ANT, il cosiddetto Punto Verde, è inoltre centro di raccolta fondi per sostenere le attività di assistenza domiciliare e prevenzione oncologica della Fondazione, sempre gratuite sia per i sofferenti oncologici e le loro famiglie, sia per coloro che usufruiscono delle visite di prevenzione. I primi 1000 euro raccolti saranno destinati al Progetto Melanoma Ant con l'offerta di 40 visite specialistiche gratuite per il controllo dei nei, rivolte ai cittadini sul territorio di Milano".

14 aprile 2013
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Cronache

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente e AD
Vincenzo Coluccia

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy