Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Giovedì 14 NOVEMBRE 2019
Cronache
segui quotidianosanita.it

Umanizzazione cure e centralità paziente. Se ne parla il 21 giugno alla Cattolica di Roma

“La centralità della persona nell’azienda del futuro e per il futuro dell’azienda” e “L’umanizzazione delle cure nelle diverse culture dell’area mediterranea”. Questi i temi dei convegni promossi nell’ambito del Simposio internazionale dei Docenti Universitari in svolgimento a Roma fino al 22 giugno.

20 GIU - Due convegni su tematiche di grande attualità intitolati "La centralità della persona nell’azienda del futuro e per il futuro dell’azienda" e "Umanizzazione delle cure nelle diverse culture dell’area mediterranea", sono il significativo contributo che l’Università Cattolica dà al Simposio Internazionale dei Docenti Universitari “Le culture dinanzi a Dio. Sfide, ricerche, prospettive dal Mediterraneo al mondo” (www.uniurbe.org) che si svolge a Roma da giovedì 20 a sabato 22 giugno 2013. Il Simposio è promosso dall’Ufficio per la Pastorale Universitaria del Vicariato di Roma, in collaborazione con Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, Ministero degli Affari Esteri, Ministero dello Sviluppo Economico, Ministero per i Beni e le Attività Culturali, Consiglio Nazionale delle Ricerche. I convegni della Cattolica si svolgeranno domani venerdì 21 giugno presso la sede di Roma dell’Ateneo del Sacro Cuore.

Nella mattinata (ore 10.00-13.00) presso l’Aula Bausola dell’edificio universitario “Giovanni XXIII” dell’Università Cattolica si svolgerà il convegno “La centralità della persona nell’azienda del futuro e per il futuro dell’azienda” promosso dalla Facoltà di Economia, in collaborazione con l’Alta Scuola di Economia e Management dei Sistemi Sanitari (Altems). “L’incontro – ha anticipato Americo Cicchetti, direttore dell’Altems della Cattolica e tra i promotori del convegno -  focalizzerà l’attenzione sul ruolo che l'uomo ricopre e ricoprirà nel futuro all'interno delle aziende e delle imprese e l'evoluzione che le organizzazioni d'impresa e i modelli di business avranno nel prossimo futuro”. In questa evoluzione l'interesse è posto sulla centralità della persona, ovvero: l'evoluzione dei modelli aziendali tenderà a riportare l'uomo e le sue esigenze al centro dell'attenzione dei sistemi di management e governance aziendale oppure la tendenza che ci si attende è verso la spersonalizzazione dei modelli di gestione aziendale? Tali quesiti, già presenti nell’ enciclica “Caritas in Veritate” di Benedetto XVI, saranno dibattuti da illustri economisti: Franco Fontana, direttore Luiss Business School; Rosalia Azzaro, ricercatore Ceris-Cnr e Carlo dell'Aringa, Sottosegretario di Stato che porrà l'accento sull'evoluzione del mercato del lavoro nei contesti aziendali anche alla luce dell'attuale critica contingenza economica. La lettura storica dei fenomeni è affidata ad Aldo Carera, della Facoltà di Economia dell’Università Cattolica, mentre la prospettiva sociale verrà affrontata da Carla Collicelli, vice direttore del Censis. Importanti contributi alla discussione saranno offerti da Francesco Botturi, docente di Filosofia  e Prorettore dell'Università Cattolica e da Cesare Kaneklin docente di Psicologia della Cattolica. Le implicazioni demografiche dell'evoluzione dei modelli aziendali saranno affidate a Alessandro Rosina, docente di Statistica presso la Facoltà di Economia della Cattolica.

Il convegno sarà aperto dal Rettore dell'Università Cattolica, Franco Anelli e dal Preside della Facoltà di Economia, Domenico Bodega.

Il secondo convegno, che si svolgerà presso la Sala Italia del Centro Congressi  a partire dalle ore 15.00 intitolato “Umanizzazione delle cure nelle diverse culture dell’area mediterranea”, si articolerà in due tavole rotonde.
La prima tavola rotonda, moderata da Massimo Antonelli, direttore del Centro di Ateneo per la Vita e dell’ Istituto di Anestesiologia e Rianimazione dell’Università Cattolica di Roma dal titolo “Esperienze internazionali a confronto” , focalizzerà l’attenzione sulle diverse esperienze internazionali nell’ambito della umanizzazione della medicina. Interverranno Fekri Abroug, dell’Università di  Monastir, Tunisia,  Alberto Giannini, dell’Ospedale Maggiore Policlinico, Milano e Michèle Lévy-Soussan, del Pitié-Salpétrière Hospital, Parigi che evidenzieranno  come il rispetto della dignità della persona sia patrimonio comune alle tre culture cristiana, mussulmana, ebraica.

La seconda tavola rotonda alle ore 16.45, dal titolo “L’esperienza del Policlinico A. Gemelli” sarà moderata da Antonio Lanzone, direttore dell’Istituto di Clinica Ostetrica e Ginecologica dell’Università Cattolica-Policlinico Gemelli e da Rodolfo Proietti, presidente del Centro di Ateneo per la Vita dell’Università Cattolica e direttore del Dipartimento di Emergenza e Accettazione del Policlinico Gemelli. Si parlerà dell’esperienza del Gemelli caratterizzata da un approccio multidisciplinare e multiprofessionale alla cura della persona che vedrà  coinvolti nel dibattito Antonio Giulio De Belvis, responsabile Governo Clinico del Policlinico Gemelli, Giorgio Conti, direttore Unità Operativa di Terapia Intensiva Pediatrica del Policlinico Gemelli, Alessandro Caruso, direttore Unità Operativa di Ostetricia del Policlinico Gemelli, Maurizio Zega, responsabile Servizio Infermieristico,Tecnico e Riabilitativo Aziendale, Policlinico Gemelli  e Don Angelo Auletta, assistente  pastorale dell’Università Cattolica.

Il convegno pomeridiano sarà aperto dal  Preside della Facoltà di Medicina e chirurgia dell’ Università Cattolica, Rocco Bellantone e dal  Direttore del Policlinico “A. Gemelli”,  Maurizio Guizzardi.

La lettura conclusiva del convegno sarà tenuta da Mons. Claudio Giuliodori, Assistente ecclesiastico generale dell’Università Cattolica.

“Il convegno – ha anticipato il presidente del Centro di Ateneo per la Vita dell’Università Cattolica, Proietti – vuole fare emergere l’esigenza di una politica sanitaria particolarmente attenta a promuovere l’umanizzazione delle cure e il rispetto della dignità della persona; obiettivi che non possono essere mortificati ma, al contrario, debbono essere salvaguardati e favoriti da una corretta gestione economica”.
 

20 giugno 2013
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Cronache

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy