Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Martedì 19 FEBBRAIO 2019
Cronache
segui quotidianosanita.it

Medicina e realtà. Se ne discute domani all’Ordine di Torino

Recuperare i valori culturali  della professione medica che possono mettere la Medicina al riparo da una deriva ipertecnologica. Così il presidente dell’Ordine di Torino, Amedeo Bianco, ha spiegato l’obiettivo di questo appuntamento che vedrà riunirsi filosofi, medici, ricercatori e medici legali.

08 OTT - Di cosa parliamo quando parliamo di Medicina? Di scienza certo, di meccanismi molecolari, fisiologici, di evidenze cliniche: e il Nobel conferito proprio ieri a Rothman, Schekman e Südhof sta lì a ricordarcelo. Ma non solo di corpi parla la Medicina, bensì anche di storie, di vissuti, di credenze, e poi di categorie filosofiche, etiche, sociali. Per questo, primo in Italia, l’Ordine dei Medici di Torino - presieduto da Amedeo Bianco - organizza, presso la sua sede di Villa Ruby in collaborazione col Dipartimento Studi Umanistici dell’Università, domani, 9 ottobre, il Convegno su: “Medicina e realtà”.

Al microfono si alterneranno filosofi, medici, medici legali. Il Congresso vedrà infatti, a partire dalle 9, sul palco Maurizio Ferraris, docente di Filosofia teoretica all’Università di Torino e fondatore della corrente di pensiero denominata “Nuovo Realismo”, il filosofo morale Mario De Caro, l’ingegnere elettronico Domenico Massimo Pisanelli, esperto di informatica medica e ricercatore al Cnr sulle potenzialità e i rischi della rappresentazione informatica della realtà in Medicina.


Nel pomeriggio, le riflessioni filosofiche e culturali verranno vagliate analizzando i contenuti della letteratura medico-scientifica (Guido Giustetto, vice Presidente dell’OMCeO di Torino), del consenso informato, (Elsa Margaria, Consigliere dell’Ordine), della psichiatria forense (Ugo Fornari) della medicina legale giudiziaria (Lorenzo Varetto).

“È il recupero dei valori culturali più profondi della professione medica - ha spiegato Amedeo Bianco - che può mettere la Medicina al riparo dai rischi di una deriva iperspecialistica e ipertecnologica”. Le nuove esperienze di “umanizzazione” (medical humanities) già messe in campo in Italia, in Europa, negli Usa stanno cambiando il panorama culturale della Medicina e il numero di iscrizioni a questa iniziativa torinese ne è un’altra testimonianza: si è già resa necessaria una riedizione a Torino, e si progetta un evento analogo a Roma, presso la Fnomceo.

08 ottobre 2013
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Cronache

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy