Quotidiano on line
di informazione sanitaria
21 LUGLIO 2019
Cronache
segui quotidianosanita.it

E’ morto Francesco Marabotto. Uno dei più autorevoli giornalisti italiani di sanità e medicina

Laureato in medicina si è però da subito dedicato anima e corpo al giornalismo. Da sempre all’Ansa di cui è stato capo redattore. Ha seguito tutti i più importanti eventi di sanità e di medicina negli ultimi 40 anni. Dalla scoperta dell'Aids alle grandi vicende come quella Di Bella, raccontando i passi avanti della medicina senza dimenticare la cronaca.

27 GEN - E' morto stanotte il giornalista dell' ANSA Francesco Marabotto, fra i più importanti ed esperti giornalisti di sanità e medicina. Pluripremiato anche con la medaglia d'argento della Presidenza della Repubblica come benemerito della Sanità, avrebbe compiuto 59 anni il prossimo 22 luglio. Aveva da pochi mesi lasciato la redazione Notiziari Specializzati, che aveva guidato come caporedattore. Il suo rigore ha distinto tutta la sua attività professionale.
 
Lascia la moglie Daniela De Robert, giornalista del Tg2. Ha seguito tutti i più importanti eventi di sanità e di medicina attraversati dal nostro Paese negli ultimi 40 anni, dalla scoperta dell'Aids alle grandi vicende come quella Di Bella, raccontando i passi avanti della medicina senza dimenticare la cronaca.

27 gennaio 2014
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Cronache

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy