Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Lunedì 21 OTTOBRE 2019
Cronache
segui quotidianosanita.it

Nano alimenti. L’Europarlamento boccia la proposta della Commissione UE

I deputati hanno contestato l’esenzione prevista per gli alimenti già presenti sul mercato di adeguarsi all'obbligo di etichettatura sulla presenza di nano materiali. Si tratta di strutture di dimensioni infinitesimali in grado di cambiare il sapore, il colore, la struttura del cibo.

17 MAR - “Il Parlamento ha ripetutamente chiesto la corretta etichettatura ed è sorprendente che la Commissione abbia cercato di indebolire ciò che è stato deciso dal Parlamento e dal Consiglio. I consumatori hanno il diritto di conoscere e di fare la loro scelta. Non vogliono che la Commissione scelga per loro”. Così Carl Schlyter (Verdi/ALE, SE), relatore della risoluzione del Parlamento Europeo contro il progetto di regolamento della Commissione sui nano additivi, spiega le ragioni della bocciatura.

Il progetto di regolamento della Commissione avrebbe infatti concesso un'esenzione dai requisiti sull'etichettatura dei prodotti alimentari con nano additivi già presenti sul mercato. Gli europarlamentari chiedono quindi alla Commissione di proporre nuove regole in cui sia rispettata la posizione del Parlamento sui nano alimentari, cioè quelle strutture di dimensioni infinitesimali che entrano nell'organismo umano (pelle, intestino, cervello, cellule del sangue ecc..) e possono essere utilizzate per cambiare il sapore, il colore, la struttura del cibo.

Le regole in vigore dell'Unione Europea definiscono come nanomateriale "ingegnerizzato" il materiale prodotto artificialmente di dimensioni inferiori ai 100 nm (nanometri). “La Commissione ha proposto una definizione più precisa, specificando che un nanomateriale dovrebbe essere costituito almeno dal 50% di particelle di dimensioni comprese tra 1 e 100 nanometri”, spiega l’Europarlamento, che ricorda come “l'Autorità europea per la sicurezza alimentare ha indicato come soglia limite di contenuto di nanoparticelle il 10%”.


 

17 marzo 2014
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Cronache

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy