Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Mercoledì 23 OTTOBRE 2019
Cronache
segui quotidianosanita.it

Università. Al via test a Medicina, 64.187 gli aspiranti medici. E sul web è caccia alle domande

Rita Levi Montalcini, la Costituzione italiana e Chomsky. Sarebbero questi, secondo le prime indiscrezioni, i temi di tre dei 60 quesiti contenuti nel test di accesso a Medicina svolto stamani negli Atenei italiani. I posti a bando sono 10.551. Domani il test per Veterinaria.

08 APR - Sono seduti da circa un’ora gli 64.187 mila aspiranti medici che oggi si contenderanno i 10.551 posti a disposizione per accedere ai corsi di Laurea in Medicina. E su internet sono già iniziate ad uscire indiscrezioni sui quesiti (60 e 100 minuti di tempo per rispondere) del testo di accesso. Secondo il portale Studenti.it la prima domanda sotto gli occhi degli aspiranti medici sarebbe stata “Quanto ha influito il giansenismo sul ciclo cellulare?”. Il secondo quesito riguarderebbe invece il ruolo dell'ossigeno nella glicosi aerobica. Ma il portale invita alla cautela: “Queste indiscrezioni potranno essere verificate solo a test finito". Lo stesso vale sulle domande di cultura generale, tre della quali avrebbero parlato di Rita Levi Montalcini, la Costituzione italiana e Chomsky.

Non resta che attendere i racconti dei ragazzi usciti dalla prima giornata di test di accesso ai corsi a numero programmato. Quello a Medicina, infatti, è solo il primo dei test di accesso in programma in questi giorni. Si proseguirà domani con Veterinaria e il 10 aprile con Architettura. In 4.954 parteciperanno poi alle selezioni per entrare nei corsi di Medicina in lingua inglese, con il test in programma il prossimo 29 aprile in 19 paesi, Italia compresa (i candidati in Italia erano 5.951 lo scorso anno).


In totale, spiega una nota del ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca, sono 83.011 i candidati che hanno perfezionato l’iscrizione ai test in calendario per l’accesso ai corsi a numero programmato. Per Medicina e Odontoiatria gli iscritti effettivi al test sono 64.187 contro i 74.312 dello scorso anno, quando i partecipanti effettivi alle prove furono poi 69.073. Sono iscritti alla prova del 9 aprile di Veterinaria 6.940 candidati contro gli 8.902 di un anno fa. All’ultimo test hanno poi partecipato effettivamente 8.050 candidati. Infine, hanno perfezionato l’iscrizione alla prova di Architettura del 10 aprile 11.884 candidati, contro i 16.651 iscritti effettivi dello scorso anno che ha visto poi 14.877 partecipanti reali al test.

I candidati, come accennato, dovranno rispondere a 60 quesiti in 100 minuti con una ripartizione modificata, quest’anno, in favore del numero dei quesiti delle materie 'disciplinari'. Ad esempio, nel test di Medicina e Chirurgia e Odontoiatria rispetto allo scorso anno i quesiti di cultura generale scenderanno da 5 a 4, quelli di ragionamento logico da 25 a 23, mentre passeranno da 14 a 15 le domande di Biologia, da 8 a 10 quelle di Chimica. Confermate le 8 domande di Matematica.

Quanto ai posti a bando nelle università statali, sono 10.551 per Medicina e Odontoiatria (il dato include anche i posti riservati agli studenti stranieri non soggiornanti in Italia che solo per Medicina possono essere utilizzati se non coperti), 7.621 per Architettura, 774 per Veterinaria.
 
"I dati - precisa il Miur - si riferiscono esclusivamente ai corsi per cui è prevista la prova unica nazionale calendarizzata nei giorni 8, 9 e 10 aprile 2014. Rispetto ai decreti di programmazione non sono pertanto inclusi i posti assegnati ai corsi delle università non statali e ai corsi di medicina in lingua inglese". Il dato dei posti  a bando per Medicina e Odontoiatria include invece il numero di posti riservati agli studenti stranieri non soggiornanti in Italia che solo per Medicina si possono riutilizzare se non coperti.

08 aprile 2014
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Cronache

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy