Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Lunedì 23 SETTEMBRE 2019
Cronache
segui quotidianosanita.it

Giornata nazionale del sollievo. Lorenzin: "Ho chiesto alle Regioni lavoro più forte su realizzazione degli hospice"

Il ministro ha garantito che "il tema della terapia del dolore è stato inserito nell’agenda europea nell’ambito del semestre italiano di presidenza dell’Ue". La Fondazione Ghirotti, tra i promori della Giornata, chiede "maggiori fondi per le cure palliative domiciliari" e consegna all'Umbria la 'gerbera d'oro 2014'.

23 MAG - Domenica 25 maggio 2014, si celebra la XIII Giornata Nazionale del Sollievo, istituita nel 2001 dal ministro della Sanità Umberto Veronesi per “promuovere la cultura del sollievo dalla sofferenza fisica e morale in favore di tutti coloro che stanno ultimando il loro percorso vitale”. L’iniziativa si propone ogni anno di diffondere il messaggio che il sollievo non è la negazione definitiva del dolore, ma piuttosto il sostegno sollecito ed amorevole nel dolore fisico, psichico e spirituale al malato, specie se cronico. E stamane, presso l’Auditorium del Ministero della Salute in Lungotevere Ripa, l’evento è stato presentato ufficialmente.

La Giornata è promossa dal Ministero della Salute, dalla Conferenza delle Regioni e delle Province autonome e dalla Fondazione Nazionale ‘Gigi Ghirotti’. Quest’anno, nella ricorrenza dei quarant’anni dalla morte di Gigi Ghirotti, l’evento offre l’opportunità di chiederci quanto sia migliorato il percorso di cure del paziente e della sua famiglia quando si trovi a percorrere il ‘tunnel della malattia’, che il giornalista vicentino, al quale è intitolata la Fondazione, visse in prima persona e narrò nelle sue inchieste televisive e negli articoli su La Stampa. E per domenica sono previste circa 150 iniziative in tutta Italia promosse da istituzioni e associazioni di volontariato come ha annunciato il presidente della Fondazione, Bruno Vespa.


“L’anno scorso dopo pochi giorni dalla mia nomina a ministro della Salute – ha raccontato Beatrice Lorenzin, in collegamento telefonico - ho partecipato alla mia prima Giornata nazionale del Sollievo e voglio ringraziare la Fondazione Ghirotti e il suo presidente Bruno Vespa per aver posto subito alla mia attenzione un tema così importante per le persone ammalate. Ho recepito le sollecitazioni che mi avete fatto lo scorso anno e abbiamo inserito la terapia del dolore sia nel disegno di legge che è finalmente in discussione al Senato, sia nell’agenda europea nell’ambito del semestre italiano di presidenza dell’Ue. Inoltre ho chiesto alle Regioni di avviare un lavoro più forte sulla realizzazione degli hospice e sto facendo un monitoraggio sulla presenza sul territorio di queste strutture fondamentali per accompagnare le persone nell’ultima fase della loro vita alleviando le sofferenze e salvaguardando la loro dignità”.

Nell’occasione la Fondazione Nazionale Gigi Ghirotti chiede alle istituzioni un impegno straordinario per stanziare maggiori risorse a favore delle cure palliative domiciliari, per dare un aiuto concreto ai cittadini italiani non autosufficienti, affetti da disabilità gravi e gravissime. La Fondazione propone inoltre di intensificare la buona pratica della riutilizzazione di farmaci (oppioidi compresi), sulla base del disposto della legge 244 del 24 dicembre 2007. “Quanto prescritto è il frutto di una battaglia condotta dall’Associazione Gigi Ghirotti di Genova. Se in tutta Italia si ottemperasse a questa norma in larga parte rimasta inapplicata, si conseguirebbe un consistente risparmio di denaro”.

Viene poi chiesta maggiore informazione ai cittadini in merito alle cure palliative integrate e alla terapia del dolore, attraverso la somministrazione di farmaci oppiacei, la cui semplificazione prescrittiva è stata una delle battaglie condotta dalla Fondazione; o l’applicazione del trattamento radiante in monodose ad uso antalgico in sinergia con trattamenti antalgici farmacologici portata avanti dal progetto “rete del sollievo” – sostenuto dall’Università Cattolica del Sacro Cuore, con l’adesione di 70 ospedali e sostenuto dalla Fondazione Ghirotti.

Temi che non possono prescindere dal ruolo cruciale delle farmacie. “Per noi il sollievo dalla sofferenza fisica e morale dei malati – ha sottolineato Annarosa Racca, presidente di Federfarma - è un tema prioritario, un impegno costante nel rapporto quotidiano con le persone che soffrono e con i loro familiari che si sentono impotenti di fronte al dolore dei propri cari. Per questo, da anni le farmacie partecipano attivamente alla Giornata nazionale del Sollievo, in programma domenica 25 maggio, e anche quest’anno esporranno la locandina – che è stata inviata da Federfarma a tutte le farmacie - per sensibilizzare l’opinione pubblica riguardo a una questione che non può che essere centrale in un sistema sanitario universalistico e solidale”.

Racca ha quindi spiegato come il ruolo delle farmacie sia particolarmente importante “per favorire un uso corretto dei farmaci e per evitare che un utilizzo errato o addirittura un abuso di farmaci porti a una cronicizzazione del dolore e per evitare interazioni dannose. La prevenzione, in questo caso, ha un’importanza fondamentale e la farmacia è il presidio più appropriato per fornire consulenza e informazioni, in quanto ha una visione a 360 gradi del paziente e sa quali e quanti farmaci assume, sia con la ricetta medica che senza”.

23 maggio 2014
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Cronache

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy