Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Venerdì 15 NOVEMBRE 2019
Cronache
segui quotidianosanita.it

Trapianti. L’Ismett raggiunge la vetta dei 1500 trapianti in 15 anni 

Il trapianto numero 1500 è stato effettuato ieri a Palermo su un paziente siciliano affetto da epatite fulminante. Tra gli intereventi effettuati dal 1999 a oggi, 889 trapianti di fegato, 345 di rene, 115 di cuore e 115 di polmone. Sono stati in tutto 155 i bambini trapiantati. 

01 AGO - L’Istituto mediterraneo per i trapianti e le terapie ad alta specializzazione, Ismett, ha raggiunto quota 1500 trapianti effettuati in 15 anni di attività con un media, quindi, di cento interventi all’anno. Più frequenti i trapianti di fegato, in tutto ne sono stati realizzati 889, mentre i trapianti di rene sono stati 345 e 115 sia quelli di cuore sia quelli di polmone. A completare l’elenco degli interventi effettuati 5 trapianti di pancreas, 10 di rene-pancreas, 18 di fegato-rene, 2 di cuore-rene e uno di polmoni-fegato.

Gli interventi sui bambini sono stati in tutto155. Per quanto riguarda, invece, gli organi da donatore cadavere utilizzati, la maggior parte, ossia 700, sono stati prelevati da donatori siciliani, mentre 500 sono arrivati da fuori regione e 22 dall’estero.
Per Bruno Gridelli, il direttore dell’Istituto, “L’Ismett è una parte integrante della rete nazionale e regionale dei trapianti e continua ad impegnarsi per usare al meglio una risorsa limitata e preziosa quali gli organi per trapianto”.

Ormai da anni, nell’istituto, sono attivi programmi di trapianto split liver, che consente di trapiantare due pazienti con un unico fegato, di trapianto doppio di rene, per utilizzare anche reni da donatori anziani, di trapianto lobare di polmone e di trapianto da vivente di fegato e di rene. “A fianco dei trapianti – continua Gridelli – abbiamo anche programmi di organi artificiali, quali il sistema di assistenza ventricolare (Vad) e di supporto extracorporeo della funzione polmonare (Ecmo). Questi sistemi – spiega – ci consentono di sostenere le funzioni vitali di pazienti in attesa di, o in alternativa al, trapianto di cuore e polmone. I risultati di Ismett sono stati ottenuti anche grazie all’attività di donazione nazionale e regionale, efficacemente coordinata dal Centro regionale trapianti e nel contesto dell’innovativo modello di partenariato pubblico-privato tra la Regione Siciliana e Upmc”.

01 agosto 2014
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Cronache

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy