Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Mercoledì 18 SETTEMBRE 2019
Cronache
segui quotidianosanita.it

Alimentazione. Partita a Napoli la 'Settimana del Dietista'. Promossi percorsi di prevenzione in tutta Italia

L'iniziativa, alla prima edizione, è stata lanciata dall’Associazione nazionale dietisti per favorire, attraverso manifestazioni, incontri aperti alla cittadinanza e consulti gratuiti, l’adozione di una corretta alimentazione e la tutela della salute nutrizionale.

14 OTT - Prevenzione e promozione della salute attraverso una corretta, sana ed equilibrata alimentazione. Questo lo spirito della prima edizione della ‘Settimana del Dietista’, partita ieri a Napoli e in corso in tutta Italia fino al 19 ottobre. L’iniziativa, promossa dall’Associazione nazionale dietisti (Andid), prevede eventi e consulti gratuiti in tutta la penisola.

L'obiettivo è favorire, attraverso manifestazioni, incontri aperti alla cittadinanza e consulti gratuiti, l’adozione di una corretta alimentazione e la tutela della salute nutrizionale. I cittadini interessati ad un consulto gratuito e a conoscere le attività organizzate sul territorio nazionale possono contattare il numero verde 800 976 680 attivo dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 18 oppure visitare il sito web www.lasettimanadeldietista.it per individuare i recapiti dei professionisti Andid aderenti all’iniziativa e scaricare materiali informativi, realizzati sulle base dell’evidenza scientifica e finalizzati a diffondere un’informazione corretta e facilmente consultabile sul tema dell’alimentazione.
 

In Italia, secondo la classificazione dell’Organizzazione mondiale della sanità (Oms), il 51,2% della popolazione è normopeso, il 34,3% è in sovrappeso, l’11,2% risulta obeso mentre il 3,2% è sottopeso. Il trend dell’obesità, sulla base dei recenti dati Istat, è in aumento (2 punti percentuali in più rispetto al 2000, 1 punto percentuale in più rispetto al 2005). A destare allarme è soprattutto l’eccesso di peso tra i minori, che in Italia assume dimensioni rilevanti: negli anni 2011-2012, infatti, nella fascia di età tra i 6 ed i 10 anni, risulta in sovrappeso o obeso oltre un bambino su tre (35,7%) e nel Sud, quasi uno su due (48%).
 
“Di fronte allo scenario attuale, i professionisti e le associazioni hanno il dovere di stimolare scelte di salute basate su autonomia, consapevolezza e sostenibilità - avverte Ersilia Troiano presidente dell'Associazione nazionale dietisti - In quest’ottica, si colloca la ‘Settimana del Dietista’, un evento di promozione della salute e dei sani stili vita che si realizza, per la prima volta, anche grazie alla rete di collaborazioni attivata dall’Andid con il mondo dello sport, le professioni sanitarie e le aziende pubbliche e private del Servizio Sanitario Nazionale. L’iniziativa rappresenta, inoltre, un’occasione per avvicinare la popolazione alle competenze del dietista, un professionista specializzato nel promuovere e curare l’alimentazione e la nutrizione in situazioni fisiologiche e patologiche, attraverso interventi individuali e di gruppo, anche nell’ambito della ristorazione collettiva, delle attività didattiche, educative ed informative".

I soci Andid hanno partecipato ad un concorso di idee promosso dall’associazione stessa che ha premiato, per innovazione ed originalità, alcune iniziative. Tra i progetti vincitori: incontri in piazza rivolti ad adulti e bambini che attraverso il gioco accompagnano le famiglie verso scelte alimentari consapevoli e condivise, percorsi di valutazione nutrizionale presso strutture sanitarie di eccellenza, iniziative a favore degli anziani, in cui il rischio di malnutrizione è molto alto, ed eventi organizzati in collaborazione con medici di medicina generale, pediatri di libera scelta, studi professionali specialistici e poliambulatori, aziende sanitarie, strutture sportive e ricreative.
 
A Napoli presso il Policlinico Federico II i cittadini potranno effettuare un percorso di valutazione dello stato nutrizionale. I pazienti, infatti, saranno accolti negli ambulatori del dipartimento di Medicina Clinica dell’Aou Federico II, dove saranno rilevate le misure antropometriche (peso, altezza, indice di massa corporea, circonferenze e pliche), e somministrati 2 questionari: il questionario di frequenza alimentare e quello per la valutazione dell’entità dell’attività fisica. Il paziente conoscerà, quindi, se il suo peso è adeguato per altezza, costituzione corporea e distribuzione del grasso corporeo e riceverà una valutazione dell’introito alimentare e del livello di attività fisica.

Successivamente, i pazienti passeranno nell’’Investigation Room’, dove saranno sottoposti ad un esame bioimpedenziometrico e ad un test con calorimetria indiretta; da tali esami avranno una valutazione della loro composizione corporea e del loro metabolismo basale. Alla fine del percorso, ad ogni partecipante sarà rilasciato un foglio riassuntivo con i risultati delle indagini effettuate ed un elenco di consigli per una corretta alimentazione ed uno stile di vita più attivo. L’obiettivo è individuare l’eventuale presenza, il tipo ed il grado di malnutrizione (per eccesso o per difetto) ed aumentare la consapevolezza di cosa ciò comporti in termini di rischi per la salute, indirizzando verso scelte più corrette sia in ambito alimentare sia di attività fisica.

A Modena, nell’ambito dell’iniziativa ‘Mani per la Vita, Viva! La rianimazione cardiopolmonare’ che si svolgerà in Piazza Matteotti, i dietisti saranno a disposizione dei cittadini che vorranno sottoporsi alla rilevazione dei parametri antropometrici di primo livello (peso, altezza, circonferenza vita) e che desiderino consigli su alimentazione e rischio cardiovascolare, sostenibilità alimentare e metodi di cottura dei cibi. 
A Genova presso gli ambulatori della Lega contro i tumori i dietisti offriranno consulenza gratuita alle donne interessate, in concomitanza delle visite senologiche gratuite, e distribuiranno materiale informativo sulla prevenzione oncologica

A Torino, sarà organizzata una giornata in piazza con uno stand per parlare di alimentazione sana e sostenibile, attraverso la realizzazione di giochi per adulti e bambini. A Catania, presso gli ambulatori dei medici di medicina generale che hanno aderito all’iniziativa congiunta Andid – Ordine dei Medici di Catania, i dietisti saranno disponibili a fornire consigli sulla buona alimentazione e gli stili di vita salutari. A Pavia sono in programma due giornate intense tra attività fisica all’aperto, incontri su alimentazione e sport con dietisti, laureati in Scienze Motorie e Medico Specialista in Medicina dello Sport, merenda per i più piccoli e incontri di educazione alimentare con Slow Food Pavia.

A Milano presso il Pio Albergo Trivulzio (PAT), i dietisti del Servizio di dietologia e nutrizione clinica arricchiranno gli spazi comuni con poster di educazione alimentare per offrire dei “flash” di educazione alimentare per orientare i dipendenti e l’utenza esterna verso scelte alimentari più consapevoli. A Vicenza, al Centro di Riabilitazione Neuropsicologica Rindola, si terranno due incontri dedicati gli anziani, per discutere di strategie per evitare il rischio di malnutrizione partendo dalle abitudini alimentari degli utenti ed saperne di più sulla preparazione di piatti semplici, sani ed equilibrati tratti dalla tradizione culinaria veneta a cui seguirà la degustazione degli stessi in sala.

A Pescara e nelle piazze della provincia,  le aziende agricole locali, esporranno i loro prodotti offrendone degli assaggi mentre i dietisti descriveranno  le qualità nutrizionali degli alimenti e forniranno ai  consumatori suggerimenti rispetto alla dieta mediterranea, modello scientificamente riconosciuto di alimentazione sostenibile. Presso gli ambulatori Infermieristici Territoriali dell’Alto e Basso Distretto Isontino i dietisti e gli infermieri saranno presenti dalle 9.00 alle 13.00 per effettuare, ai cittadini invitati dal Medico di Medicina Generale a prenotarsi, la rilevazione dei parametri antropometrici (peso, altezza e IMC). I dietisti  effettueranno la valutazione dell’aderenza alla dieta mediterranea attraverso la somministrazione di un questionario validato e breve counseling nutrizionale. Sarà distribuito materiale informativo sulla corretta alimentazione nella prevenzione delle malattie cardiovascolari e, se necessario, gli utenti saranno indirizzati  agli ambulatori dietistici presso l’ASS2 Isontina.

A Verona, presso i locali della PrivatAssistenza di S. Martino Buon Albergo e di Legnago, saranno dedicati tre pomeriggi all’alimentazione ed al rischio di malnutrizione negli anziani fragili, insieme ai clienti e ai loro caregiver (familiari e badanti). I dietisti effettueranno la rilevazione dei parametri antropometrici (altezza, peso e circonferenza vita) e, dopo un breve counseling nutrizionale, distribuiranno materiale appositamente elaborato sulle problematiche nutrizionali dell’anziano fragile.
 
Ettore Mautone
 

14 ottobre 2014
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Cronache

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy