Quotidiano on line
di informazione sanitaria
21 LUGLIO 2019
Cronache
segui quotidianosanita.it

Nas. Scoperti due fratelli 'falsi' ciechi. Truffa al Ssn e all'Inps per oltre 100mila euro

Il 59enne e il 66enne della provincia di Rieti da oltre 12 anni simulavano uno stato di cecità assoluta. Condizioni che gli ha permesso di ottenere dall'Inps un'indennità di accompagnamento di circa 870 euro mensili a testa. Soldi che si andavano ad accumulare alla pensione di anzianità.

18 DIC - Il Nas di Viterbo ha scoperto due fratelli pesionati, un 59enne e un 66enne della provincia di Rieti, che da oltre 12 anni simulavano uno stato di cecità assoluta. Condizioni che gli ha permesso di ottenere dall'Inps un'indennità di accompagnamento di circa 870 euro mensili a testa. Soldi che si andavano ad accumulare alla pensione di anzianità. Gli accertamenti hanno permesso di scoprire, invece, che i due provvedevano autonomamente alle proprie attività: passeggiare per le vie del paese, osservare cose e persone e, in un'occasione, trasportare una carriola piena di legna. Secondo quanto appurato, i due, dal 2002, hanno truffato il Servizio sanitario nazionale e l'Inps per oltre 100mila euro, che i Carabinieri sono riusciti a recuperare completamente, grazie al sequestro per equivalente. I due fratelli sono stati denunciati.

18 dicembre 2014
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Cronache

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy