Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Mercoledì 07 DICEMBRE 2022
Cronache
segui quotidianosanita.it

Parafarmacie: in Francia prezzi in altalena


Un’indagine dei farmacisti di comunità transalpini, rivela come nelle parafarmacie della catena Leclerc i prezzi dei prodotti parafarmaceutici siamo mediamente più alti di quelle delle stesse farmacie.

09 FEB - Sul modello della raccolta di firme a favore dell’uscita dell’Otc dalle farmacie che a suo tempo aveva organizzato la Coop, anche i grandi gruppi francesi della distribuzione si rivolgono ai media per promuovere questa liberalizzazione. A cominciare dal gruppo Leclerc, il più combattivo su questo fronte, passato alla storia per la campagna pubblicitaria in cui mostrava un decolleté femminile ornato di un diadema di capsule, a significare gli alti prezzi praticati dalle farmacie per i farmaci da banco.
Tuttavia chi di prezzi ferisce quanto meno rischia di perirne; infatti, in risposta a una nuova campagna giocata sul risparmio per il consumatore, il CNGPO, che raccoglie i raggruppamenti di farmacie gestite da farmacisti, ha replicato con una comparazione sui prezzi praticati da Leclerc, o meglio dalle sue parafarmacie, e dalle farmacie di comunità, in concreto quelle della catena Univers Pharmacie, sull’unico settore che a oggi hanno in comune, cioè il parafarmaco.  
L’indagine ha riguardato cinque dipartimenti e 25 referenze, che variano dalle creme idratanti ai dentifrici, dai detergenti intimi allo shampoo e le rilevazioni sono state effettuate da pubblici ufficiali.
Lo studio, come logico, ha mostrato un andamento dei prezzi differente in funzione della località  ma sempre a vantaggio della maggiore economia degli acquisti effettuati in farmacia: se in Seine Maritime la differenza di prezzo era mediamente del 3,87% in più tra farmacia e parafarmacia Leclerc, nell’Haute-Garonne il differenziale saliva al 15,49.
Secondo il responsabile della campagna CNGPO-Univers Pharamacie, Yan Derrien è importante sottolineare come la variabilità del prezzo di un medesimo prodotto tra una parafarmacia della grande distribuzione e l’altra sia notevole: si va dallo 0,16% in più al 41,82%.
Sembra dunque confermato, come già avvenne nell’analoga indagine del 2009, lo slogan che i farmacisti hanno adottato per questa campagna: “Come per il farmaco (oggi), domani Monsieur Leclerc rivendicherà il diritto di vendere pezzi della Luna meno cari”. E nell’illustrazione Monsieur Leclerc ha un bel naso da pinocchio.
 

09 febbraio 2011
© Riproduzione riservata

Altri articoli in Cronache

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Giacomo Peroni, 400
00131 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy