Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Martedì 29 NOVEMBRE 2022
Cronache
segui quotidianosanita.it

Violenza di Genere. Fenomeno in calo nel 2015. Le iniziative del Centro Indivenire


Rispetto allo scorso anno si registra una dimunuzione della violenza di genere, ma dal Centro Indivenire ammoniscono: "Ancora troppo presto per parlare di un'inversione di tendenza e soprattutto per abbassare la guardia". Il Centro, composto da psicologi, promone diverse iniziative per l'ascolto delle donne e per la diffusione del profilattico femminile. Il 25 novembre tavola rotonda a Roma.

20 NOV - Nel mese di ottobre 2015 il Viminale e il Ministro dell'Interno hanno diffuso i dati sui reati di genere, i maltrattamenti in famiglia e il femminicidio. I dati, relativi al semestre 2015, appaiono in calo rispetto allo stesso periodo del 2014. "Ancora troppo presto per parlare di un'inversione di tendenza e soprattutto per abbassare la guardia" dichiarano dal Centro Indivenire.
 
"Fa pensare il dato che rileva il calo nelle attività di contrasto: gli ammonimenti sono scesi da 742 a 709, gli allontanamenti da 149 a 144". Sulla scia della campagna del 2013 "Stop al femminicidio. Lo psicologo ci mette la faccia. E non solo..." il centro Indivenire e Obiettivo Psicologia Srl lanciano per il 25 novembre una nuova campagna di contrasto alla violenza di genere: Libera di Essere Donna. Per non essere più vittima io scelgo di sapere.
 
"Perché crediamo - proseguono dal Centro Indivenire - che essere informate possa essere una risorsa contro la violenza? Perché dietro al difficile e profondo problema della violenza, si nasconde spesso un vortice di silenzio, sottomissione e passività. Sostenere le donne ad agire preventivamente per noi vuol dire aiutarle a riprenderi potere: la consapevolezza e l'informazione rendono attivi". "In particolare - concludono - quest'anno vogliamo portare l'attenzione sul tema della prevenzione e della tutela in ambito sessuale dove spesso le donne non si riconoscono il diritto di proteggersi".
 
Interessanti i dati rilevati sulla conoscenza del profilattico femminile: da un sondaggio emergere che il 65% delle donne intervistate è a conoscenza della sua esistenza. Di tutto il campione delle intervistate solo una dichiara di averlo utilizzato ed il 90% di coloro che lo conoscono non lo hanno mai visto, né conoscono il funzionamento.

Il Centro Indivenire organizza una tavola rotonda presso la Sala Rossa del VII Municipio di Roma per il 25 novembre 2015, nello stesso giorno un team di psicologhe presso la Parafarmacia Parioli (Via Giovanni Schiaparelli) dalle 15.00 alle 20.00 saranno a disposizione per promuovere la diffusione del profilattico femminile. Nello stesso giorno sarà proiettato uno spot di promozione sociale per l'utilizzo del preservativo femminile. Il 30 novembre invece, presso la sede del Centro Indivenire ci sarà un gruppo gratuito aperto alle donne.  

20 novembre 2015
© Riproduzione riservata

Altri articoli in Cronache

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Giacomo Peroni, 400
00131 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy