Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Lunedì 18 DICEMBRE 2017
Cronache
segui quotidianosanita.it

43ª edizione della Roma Ostia Half  Marathon. In campo anche Genitin Onlus con il piccolo Riccardo

Genitin Onlus correrà anche quest’anno la Roma Ostia con il piccolo Riccardo Mannini, nato a Roma il 12 gennaio 2008, prematuro di trentuno settimane di gestazione. Operato fin dalla nascita all’intestino e agli occhi, Riccardo presenta numerose difficoltà in ambito motorio e neuro sensoriale e parteciperà alla Maratona con una bici speciale

07 MAR - Genitin Onlus correrà anche quest’anno la Roma Ostia con il piccolo Riccardo Mannini, nato a Roma il 12 gennaio 2008, prematuro di trentuno settimane di gestazione. Operato fin dalla nascita all’intestino e agli occhi, Riccardo presenta numerose difficoltà in ambito motorio e neuro sensoriale e per questo necessita fare tante sedute di terapia che gli consentano di diventare più autonomo sia nel  camminare che nel comunicare.

Riccardo da piccolo si muoveva con l’ausilio di un deambulatore, ora invece cammina da solo, appoggiandosi a un sostegno come una mano o un muro e da qualche mese, grazie anche a dei tutori sopra il ginocchio e a un body contenitivo inizia a fare qualche passo in completa autonomia. Riccardo comunica facendo alcuni gesti con le sue manine, con l’aiuto di immagini e con la propria voce chiama la sua mamma  e il suo papà. Grazie a Genitin Onlus per la prima volta, a dicembre 2016 ha partecipato a un evento di solidarietà correndo una staffetta all’interno del Parco di Villa Borghese a Roma.

Oggi frequenta la terza elementare e ama moltissimo stare con gli altri bambini e non vede l’ora di arrivare alla Rotonda di Ostia, traguardo della sua prima Mezza Maratona. Correrà su una "bici speciale" come fece il piccolo Luca D’Aguanno lo scorso anno mostrando fiero il suo sorriso e il nome di Genitin Onlus lungo tutto il tragitto della corsa.


Riccardo sostiene, correndo la mezza maratona di Roma/Ostia, il progetto "I bimbi di Genitin corrono per il nido di Davide" per raccogliere fondi per ristrutturare e ammodernare la casa di accoglienza di Genitin Onlus. Un appartamento situato a pochi passi dall’Ospedale Agostino Gemelli di Roma, che offre ospitalità gratuita alle famiglie che risiedono fuori Roma e che assistono tutti i giorni i loro figli nati prematuramente presso la Terapia Intensiva dell’ospedale.

L’iniziativa  è resa possibile infatti proprio grazie a Genitin Onlus, nata nel 2003 da genitori che hanno vissuto l’esperienza della nascita di un figlio pretermine. I principali obiettivi di Genitin sono quelli di fornire assistenza materiale e psicologica ai genitori dei neonati prematuri durante le diverse fasi del ricovero presso la T.I.N., e anche dopo la dimissione; incentivare e promuovere al meglio la ricerca scientifica sulle tematiche concernenti le patologie neonatali, come pure quelle volte alla diffusione e alla conoscenza delle problematiche connesse alle nascite pretermine. La raccolta fondi è possibile grazie a la Rete del Dono, piattaforma di crowdfunding per la raccolta di donazioni online a favore di progetti di utilità sociali ideati e gestiti da organizzazioni non profit.

Lorenzo Proia

07 marzo 2017
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Cronache

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy