Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Mercoledì 24 LUGLIO 2019
Cronache
segui quotidianosanita.it

Al via la IV Settimana di prevenzione dell’Invecchiamento Mentale

Dal 19 al 24 settembre gli specialisti di Assomensana saranno a disposizione, gratuitamente, di chi vorrà farsi tracciare l’identikit delle proprie facoltà cognitive e ricevere consigli per mantenere giovane la mente attraverso un corretto stile di vita e la “ginnastica” del cervello.

13 SET - Ai nastri di partenza la quarta edizione della Settimana della Prevenzione dell’Invecchiamento Mentale, promossa da Assomensana dal 19 al 24 settembre. Cento gli esperti coinvolti che, a titolo gratuito, effettueranno un check up sullo stato di salute delle capacità intellettive a quanti ne faranno richiesta e forniranno consigli per promuovere stili di vita per la prevenzione della salute, anche cerebrale, e per creare cultura sanitaria.
Le Regioni che quest’anno aderiscono all’iniziativa sono 18 e comprendono, a in questa edizione, anche Marche, Campania, Sicilia e l’area di Roma; oltre 50 le città in cui si terranno gli incontri a favore della mente; più di 10.000 le persone che, si prevede, prenoteranno la “seduta” specialistica; dai 29 agli 87 anni, la fascia d’età degli iscritti che usufruiscono della Settimana; 100.000 le cartoline promozionali, diffuse per dare indicazioni al pubblico sulle modalità di partecipazione all’evento; 10.000 le locandine, per dare  informazioni riguardo all’iniziativa; numerosi i media che promuoveranno la Settimana, come Radio 24, e gli enti sostenitori qualificati, pubblici o scientifici che sostengono il progetto. Infatti per il suo appuntamento del 2011, Assomensana ha ottenuto l’alto patrocinio del Ministero della Salute, quello della Sin (Società Italiana di Neurologia) e la partnership dell’Ainap (Associazione Italiana di Neuropsicologia).

“Le problematiche cognitive (come smemoratezze, disattenzioni e disorientamento) compromettono seriamente la qualità di vita dell’individuo e, oltre certi limiti, determinano anche elevati costi sociali”, afferma Giuseppe Alfredo Iannoccari, presidente di Assomensana. “Ma le persone – sottolinea - non devono rassegnarsi a questa perdita di lucidità perché l’evidenza scientifica suggerisce che, con opportuni accorgimenti (nella sfera dell’alimentazione, del movimento e degli esercizi mentali), è possibile mantenere ad un livello costante e ottimale l’abilità, la flessibilità e le prestazioni mentali”.
 

13 settembre 2011
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Cronache

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy