Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Lunedì 23 OTTOBRE 2017
Cronache
segui quotidianosanita.it

Bimbo morto per otite curata con omeopatia. Sospeso per 6 mesi il medico

La decisione è stata presa ieri sera dopo una riunione fiume della commissione disciplinare provinciale dei medici di Pesaro. Due le incolpazioni contestate al medico: non aver curato il bimbo al meglio, garantendo la guarigione, ossia somministrando antibiotici di fronte all'aggravarsi della patologia e di non aver informato i genitori dei rischi che il piccolo stava correndo.

30 LUG - L'Ordine dei medici di Pesaro ha sospeso ieri sera per sei mesi Massimiliano Mecozzi, il medico 55enne omeopata che nel maggio scorso curò un'otite di cui era affetto un bimbo di 7 anni, di Cagli, con la sola omeopatia. Il bambino, dopo 15 giorni, è entrato in coma e dopo pochi giorni è morto per encefalite. La decisione della sospensione, per la violazione degli art. 15 e 33 del codice deontologico dei medici, non è immediatamente efficace, vista la possibilità che ha Mecozzi di impugnare il provvedimento di fronte ad organismo d'appello nazionale.
 
La decisione è stata presa ieri sera dopo una riunione fiume della commissione disciplinare provinciale dei medici, presieduta da Paolo Battistini, conclusasi a mezzanotte e mezza. Due le incolpazioni contestate al medico: non aver curato il bimbo al meglio, garantendo la guarigione, ossia somministrando antibiotici di fronte all'aggravarsi della patologia e di non aver informato i genitori dei rischi che il piccolo stava correndo.

 
Mecozzi era presente alla riunione, ma non ha parlato. Lo hanno fatto i suoi avvocati, Marilù Pizza del foro di Pesaro e Enzo Carella del foro di Ancona, che hanno contestato la decisione presa dalla commissione disciplinare di infliggere ora una sanzione senza attendere l'esito dell'inchiesta condotta dalla procura di Urbino, che ha iscritto Mecozzi nel registro degli indagati per omicidio colposo. Eccezioni respinte dall'organismo dell'Ordine dei medici, con la motivazione che si tratta di una decisione indipendente dalle scelte che riterrà di assumere la magistratura.

30 luglio 2017
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Cronache

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

In redazione
Lucia Conti
Ester Maragò
Giovanni Rodriquez

Collaboratori
Eva Antoniotti (Ordini e professioni)
Ivan Cavicchi (Editorialista)
Fabrizio Gianfrate (Editorialista)
Ettore Mautone (Campania)
Maria Rita Montebelli (Scienza)
Claudio Risso (Piemonte)
Edoardo Stucchi (Lombardia)
Vincino (Vignette)

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy