Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Lunedì 23 OTTOBRE 2017
Cronache
segui quotidianosanita.it

USA. Mancata riforma Obamacare potrebbe far implodere sistema sanitario

Mentre è ancora incerto il futuro della riforma, bocciata ancora una volta, Donald Trump tenta di far implodere il sistema e così molte contee sono a rischio di perdere la copertura sanitaria per il 2018

31 LUG - (Reuters) – Centinaia di contee americane sarebbero a rischio di perdere l'accesso alla copertura sanitaria privata se la riforma dell'Obamacare non andrà avanti. Molte assicurazioni starebbero infatti considerando di ritirarsi dai piani, soprattutto a causa dell'incertezza dovuta al nuovo fallimento dei senatori repubblicani di abrogare e sostituire l'ACA voluto da Obama.

Il problema ruota tutto intorno a come sarà finanziato e gestito il programma di assistenza sanitaria per 20 milioni di americani per il prossimo anno. E in risposta a queste incertezze, Donald Trump ha dichiarato che la sua amministrazione avrebbe lasciato 'implodere' la riforma. Il nuovo presidente ha infatti abbassato i requisiti richiesti agli individui per comprare l'assicurazione, ha minacciato tagli ai finanziamenti da otto miliardi di dollari e ha cercato di modificare i benefici del piano sanitario attraverso regolamenti.

Così, quattro tra i più grandi assicuratori che vendono i piani dell'Obamacare, starebbero pensando di uscire dai mercati piuttosto che rischiare perdite finanziarie. In ogni caso hanno tempo fino al 27 settembre per decidere cosa fare.


Finora sono a rischio di non avere copertura 40 contee , “ma il numero potrebbe aumentare in modo significativo”, ha spiegato Larry Levitt, che si occupa di economia sanitaria alla Kaiser Family Foundation. Più di 1500 contee, in 15 Stati, hanno attualmente un solo assicuratore che partecipa per il 2018. In molti stanno attendendo una risposta da Trump e dal governo, ma senza rassicurazioni, molte assicurazioni prevedono di aumentare di un ulteriore 20 per cento i tassi, a partire dal 16 agosto. E milioni di americani non sanno se potranno avere la copertura medica per il prossimo anno.

Anthem, il secondo maggiore assicuratore sanitario americano, ha già deciso di uscire dai piani individuali in Nevada, Ohio, Indiana e Wisconsin nel 2018, e starebbe valutando cosa fare in altri Stati. Tra Colorado, Georgia, Kentucky, Missouri e Virginia, Anthem è assicuratore unico in più di 250 contee, che potrebbero così restare scoperte. Health Care Services Corp (HCSC) è assicuratore unico in più di 90 contee nel Texas, più di 75 in Oklahoma e una mezza dozzina in Illinois, e ha dichiarato di non aver ancora preso decisioni definitive in merito a cosa fare l'anno prossimo. Infine Molina, che ha più di un milione di membri dei piani dell'Obamacare, e Cigna, che ne ha più di 250mila, hanno dichiarato che devono avere più certezze dal governo per confermare la loro partecipazione e valuteranno il da farsi allo scadenza, a fine settembre.

Le assicurazioni statali, nel frattempo, hanno lavorato duramente per sostituire gli assicuratori che hanno abbandonato il mercato. Ma è improbabile trovare sostituti per nuove assicurazioni che si ritireranno eventualmente in queste ultime settimane, soprattutto se Trump non finanzierà gli otto miliardi di dollari di sovvenzioni.

Fonte: Reuters

Caroline Humer

(Versione italiana Quotidiano Sanità/ Popular Science)

31 luglio 2017
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Cronache

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

In redazione
Lucia Conti
Ester Maragò
Giovanni Rodriquez

Collaboratori
Eva Antoniotti (Ordini e professioni)
Ivan Cavicchi (Editorialista)
Fabrizio Gianfrate (Editorialista)
Ettore Mautone (Campania)
Maria Rita Montebelli (Scienza)
Claudio Risso (Piemonte)
Edoardo Stucchi (Lombardia)
Vincino (Vignette)

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy