Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Giovedì 18 LUGLIO 2019
Cronache
segui quotidianosanita.it

Tbc al Gemelli. Sette indagati. Policlinico: “Pronti a collaborare”

Si tratterebbe, secondo le prime indiscrezioni diffuse dalla stampa, di sei dipendenti del Gemelli a cui si aggiunge il medico di base dell’infermiera sui cui era stata riscontrata l’infezione. Il Policlinico: “Prendiamo atto con serenità di quanto disposto dalla Procura della Repubblica di Roma e confermiamo la volontà e la piena disponibilità a collaborare”. Poi ribadisce: “Non è in atto nessuna epidemia”.

22 SET - Sei dipendenti del Policlinico Gemelli di Roma e il medico di base dell’infermiera su cui era stata riscontrata l’infezione di Tbc sono stati iscritti nel registro degli indagati. La notizia, diffusa ieri sera da diversi organi di stampa, è stata poi ufficialmente commentata da una nota del Policlinico che afferma come il Gemelli “prende atto con serenità di quanto disposto dalla Procura della Repubblica di Roma e conferma la volontà e la piena disponibilità a collaborare per chiarire in tutti i suoi aspetti la vicenda relativa all’infezione tubercolare rilevata nel reparto di Neonatologia, con particolare attenzione a quelli di carattere scientifico, clinico ed epidemiologico. Si sottolinea in proposito che i casi di soggetti malati di Tbc sono due (l’infermiera e una bambina) e che tale circostanza dimostra che nessuna epidemia è in atto”.
“Come già ricordato nelle scorse settimane – continua la nota del Policlinico -, l’ampiezza e la straordinarietà delle verifiche effettuate e ancora in corso, congiuntamente all’azione intrapresa dal Gemelli e dalla Regione Lazio, confermano e garantiscono ulteriormente la sicurezza del Policlinico e il rinnovato impegno di tutti gli operatori al servizio dei pazienti di Roma, del Lazio e dell’Italia intera”.

Nell’esprimere “fiducioso rispetto per l’azione della Magistratura”, il Policlinico sottolinea poi che gli avvisi di garanzia “sono strumenti finalizzati a consentire a ciascuno degli interessati di esporre tutti gli argomenti atti a rappresentare la propria posizione e la correttezza del proprio operato in relazione ai fatti oggetto delle indagini, il cui avvio costituisce in questo caso un atto dovuto, anche a fronte delle denunce pervenute”. E “confida che i risultati cui perverranno le indagini della Procura della Repubblica, unitamente all’attività delle Commissioni di esperti istituite dalla Regione Lazio e dallo stesso Policlinico per un approfondimento scientifico del caso, contribuiranno a suggerire indicazioni utili in tema di salute pubblica, e in particolare per la sorveglianza, il controllo e la profilassi della TBC in ambito ospedaliero, al fine di più efficacemente contrastare un fenomeno – la diffusione della TBC – che negli ultimi anni si sta riproponendo anche nelle società più avanzate”.
 
Il Gemelli ricorda infine che allo scopo di fare “chiarezza scientifica sulla vicenda e acquisire qualificate indicazioni circa l’ipotizzata epidemia”, ha insediato una Commissione di esperti di fama internazionale che hanno già avviato il loro lavoro e che è così composta:
1)      prof. Giampiero Carosi, Past President della Società italiana di malattie infettive e tropicali, che avrà il ruolo di Coordinatore;
2)      dr. Richard Chaisson, Director of the Johns Hopkins Center for Tuberculosis Research, Baltimora;
3)      dr. Ruth Gelletlie, Director of Emergency Preparedness and Response, Health Protection Agency, London;
4)      prof.ssa Raffaella Giacchino, già direttore dell’Unità operativa di infettivologia, IRCCS pediatrico “G. Gaslini”, Genova;
5)      prof. Jean-Pierre Zellweger, Medical adviser for TB, Swiss Lung Association, Berne.
 
 
 

22 settembre 2011
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Cronache

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
iPiùLetti [7 giorni] [30 giorni]
1  
2  
3  
4  
5  
6  
7  
8  
9  
10  
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy