Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Mercoledì 20 NOVEMBRE 2019
Cronache
segui quotidianosanita.it

Tumori al seno. Al via la campagna "Nastro Rosa" della Lilt

Il tumore al seno è in continuo aumento: quest' anno si prevede vengano diagnosticati solo in Italia 41.000 nuovi casi. A partire dal primo ottobre i 395 ambulatori Lilt in tutta Italia saranno a disposizione per visite senologiche e controlli clinici strumentali. Che “in Italia, purtroppo, a macchia di leopardo, esistono ancora differenze importanti tra le regioni", ha commentato il ministro della salute, Ferruccio Fazio, presentando la campagna.

03 OTT - Riparte la campagna "Nastro rosa" promossa in Italia dalla Lilt per la prevenzione del tumore al seno, con un testimonial d'eccezione: la nuotatrice Federica Pellegrini.
In occasione della campagna, a partire dal primo ottobre i 395 ambulatori Lilt in tutta Italia saranno a disposizione per visite senologiche e controlli clinici strumentali, quasi tutti gratuiti o dietro pagamento di un piccolo contributo.
Un numero verde, Sos Lilt 800 998877, sarà a disposizione per conoscere il punto prevenzione più vicino. Inoltre anche quest'anno si accenderanno di luce rosa i più famosi monumenti del mondo (la campagna, nata nel 1989, è infatti globale), dall'Empire State Building di New York alla Torre di Tokyo, dalle cascate del Niagara all'arena di Amsterdam.
"La Lilt - ha ricordato il ministro della Salute Ferruccio Fazio nel corso della presentazione dell'iniziativa - è da decenni in prima fila per la prevenzione del cancro, che è fondamentale come si è visto in questi anni con la drastica riduzione della mortalità. Tuttavia le mammografie e gli screening mammari in Italia sono purtroppo a macchia di leopardo, esistono ancora differenze importanti tra le regioni".

"Le nuove tecnologie di imaging - ha sottolineato il presidente Lilt Francesco Schittulli - ci consentono di individuare il cancro nella sua fase iniziale. Se 30 anni fa guariva solo il 35% delle pazienti, negli ultimi anni il tasso di mortalità è sceso al 15-20% e ci aspettiamo un ulteriore progresso, un tasso di guaribilità di oltre il 90%". "Tuttavia - ha ricordato Schittulli - l' incidenza del tumore al seno in Italia sta crescendo soprattutto tra i 25 e i 44 anni, con un aumento di oltre il 28%, ecco perché è fondamentale sensibilizzare le ragazze, le giovanissime, alla diffusione della cultura della prevenzione come metodo di vita". Non va dimenticato, ha sottolineato il presidente della Lilt, che i 10 mila decessi che ancora contiamo ogni anno sono dovuti, quasi sempre, a tumori scoperti in fase avanzata.
 

03 ottobre 2011
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Cronache

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy