Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Sabato 24 SETTEMBRE 2022
Cronache
segui quotidianosanita.it

Ssn: Pd si mobilita contro i tagli


Il servizio sanitario non deve essere indebolito con ulteriori tagli. Per questo, il Partito democratico, oltre a lavorare a “proposte concrete per la riorganizzazione e la riqualificazione del sistema in grado di contenere la spesa senza indebolire i servizi ai cittadini” si mobiliterà contro la logica dei tagli. Lo dicono Fontanelli, responsabile sanità Pd e Agostini segretaria nazionale Pd 

28 OTT - “La sanità oggi fa i conti con otto miliardi di tagli decisi con la manovra di luglio ai quali si aggiunge l’eliminazione di un miliardo di euro destinato all’edilizia sanitaria e all’ammodernamento tecnologico. Per non parlare dei venti miliardi di risparmi che il Governo intende ottenere con la riduzione dei servizi sociali attraverso la legge delega sull’assistenza. Questo accanimento è incomprensibile e inaccettabile. Il PD farà le sue controproposte in Parlamento ma siamo pronti a una mobilitazione contro la logica dei tagli. La sostenibilità non si garantisce con lo smantellamento del servizio pubblico ma con una migliore organizzazione, con l’eliminazione degli sprechi e con seri sistemi di controllo”.  Questo il commento di Roberta Agostini della segreteria nazionale del PD durante la riunione della Consulta sanità che si è svolta a Roma con la partecipazione di specialisti del settore sanitario ed esponenti del mondo politico e sindacale.
 
“Il Partito Democratico – sostiene Paolo Fontanelli, responsabile sanità del PD - non accetta che venga messo in discussione il Ssn come invece intende fare il centro destra. Perché questa è la realtà. Il sevizio sanitario è pesantemente stressato dai tagli come dimostrano le proteste e il malessere diffuso. Per questo stiamo lavorando a proposte concrete per la riorganizzazione e la riqualificazione del sistema in grado di contenere la spesa senza indebolire i servizi ai cittadini. Di fronte ai vincoli imposti dalla crisi economica e finanziaria noi diciamo no ai tagli e si alla riorganizzazione: dalla riduzione dei piccoli ospedali, allo sviluppo della rete territoriale, dal rilancio delle responsabilità dei medici di famiglia, alla realizzazione di un sistema serio e trasparente di verifica sul funzionamento e sui risultati del Ssn in tutte le sue articolazioni.
L’ involuzione del federalismo a cui assistiamo impone anche una valutazione sul lavoro delle regioni. Tuttavia, guai a dimenticare che la sanità non è solo un costo ma un fattore di crescita, con punte di qualità nella ricerca, nell’innovazione e nelle attività industriali. È a partire da queste valutazioni che il PD promuoverà un’iniziativa nazionale sui temi della salute in vista della conferenza programmatica nazionale”. 

28 ottobre 2011
© Riproduzione riservata

Altri articoli in Cronache

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Giacomo Peroni, 400
00131 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy