Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Venerdì 17 AGOSTO 2018
Cronache
segui quotidianosanita.it

Urban Health. Siglato protocollo tra Rete italiana Città Sane OMS e Assistenti sociali

Previsti interventi comuni nella progettazione e organizzazione di eventi formativi e nella diffusione di iniziative di informazione e sensibilizzazione inerenti i temi della prevenzione e della promozione della salute.

30 LUG - L’Associazione Rete Italiana Città Sane OMS e il Consiglio Nazionale dell'Ordine degli Assistenti Sociali, hanno sottoscritto oggi, a cura dei rispettivi presidenti, Simona Arletti e Gianmario Gazzi, un protocollo nazionale. L’iniziativa è stata ospitata dal Comune di Modena, nella Sala del Vecchio Consiglio, in quanto città nella quale ha sede la Presidenza nazionale della Rete Città Sane.
 
La Rete è una associazione senza scopo di lucro di Comuni Italiani riconosciuta dall’Organizzazione Mondiale della Sanità e inserita nel circuito europeo delle città sane (Healthy Cities) e ha lo scopo di promuovere e aumentare la consapevolezza sulla salute.
 
Il Consiglio Nazionale dell'Ordine degli Assistenti Sociali, da parte sua, ha il compito, tra l’altro, di promuovere e sostenere la formazione continua degli assistenti sociali, professione questa da sempre al servizio delle persone, delle famiglie, dei gruppi, delle comunità ed impegnata nel prevenire e affrontare situazioni di bisogno o di rischio di emarginazione, nella valorizzazione dell’autonomia personale, nel sostenere processi di cambiamento, nell’uso delle risorse proprie e della società.

 
Con la firma del protocollo nazionale la Rete Città Sane e il Consiglio Nazionale dell’Ordine degli Assistenti Sociali si impegnano a collaborare nella progettazione e organizzazione di eventi formativi e nella diffusione di iniziative di informazione e sensibilizzazione inerenti i temi della prevenzione e della promozione della salute intesa, quest’ultima, non solo come assenza di malattia, ma come un completo stato di benessere fisico, mentale e sociale. 
 
“L’Oms chiede agli Stati e ai Comuni – è stato ricordato da Arletti e Gazzi - di lavorare sulla salute in tutte le politiche e di mettere insieme sguardi diversi per analizzare problemi e creare opportunità di salute: questo è un nostro obiettivo strategico. Lo sguardo degli assistenti sociali su problemi come il gioco d'azzardo o il disagio mentale è un importante tassello per sviluppare corrette politiche locali che mirino a creare maggior benessere.”
 
Un primo momento di collaborazione sarà rappresentato dal meeting nazionale della rete su Urban Health a Bologna il 15 e 16 novembre prossimi: l’auspicio è che possa esservi una vasta presenza di assistenti sociali ai tavoli di lavoro su luoghi, persone e partecipazione.

30 luglio 2018
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Cronache

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy