Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Venerdì 17 AGOSTO 2018
Cronache
segui quotidianosanita.it

Decima edizione di Cento Città contro il Dolore: l’appuntamento è per il 29 settembre

In più di centocinquanta punti informativi, in Italia e all’Estero, 200 medici e oltre 3mila volontari della Fondazione Isal scenderanno in piazza e animeranno gli ospedali per dire insieme “No al dolore”, una vera e propria malattia, e come tale può e deve essere correttamente diagnosticata e curata.

01 AGO - Si avvicina l’edizione 2018 di Cento Città contro il Dolore. Un appuntamento annuale promosso da Fondazione Isal: ben 200 medici e oltre 3mila volontari di Isal scenderanno in piazza e animeranno gli ospedali il prossimo 29 settembre, dalle 10.00 alle 19.00, in più di centocinquanta punti informativi, in Italia e all’Estero. Una manifestazione che ha lo scopo di sensibilizzare media, pazienti ed istituzioni rispetto al problema del dolore cronico e il suo trattamento.
 
Come riconosciuto dalle maggiori istituzioni scientifiche mondiali, il dolore cronico è infatti una vera e propria malattia, e come tale può e deve essere correttamente diagnosticata e curata.
 
Per questo, Isal si batte per dare una voce a tutti coloro che hanno il diritto, spesso ignorato, ai percorsi terapeutici esistenti anno, e ogni anno organizza la manifestazione Cento Città contro il Dolore scendendo in piazza e aprendo le porte delle strutture preposte al trattamento delle sindromi dolorose:  ogni dolore va identificato, analizzato e sconfitto, perché non tutti i dolori sono uguali, ma nella maggioranza dei casi sono curabili.

 
I numeri. La legge 38/2010 ha sancito il diritto dei cittadini italiani a ricevere i trattamenti più appropriati per il proprio dolore in strutture specialistiche. Nonostante ciò, sono ancora molte, troppe le persone che non trovano sollievo o cure adeguate per la loro condizione.
Come emerge dall’indagine condotta dalla Fondazione attraverso i questionari distribuiti nel corso della Giornata Cento Città contro il dolore, il dolore cronico colpisce trasversalmente tutte le fasce d’età con un picco massimo nella fascia dei 51-70 anni. All’origine di questa condizione vi sono patologie comuni quali artrosi, artropatie reumatiche ed ernie discali.  Nonostante i dati scientifici che affermano la necessità di terapie specifiche per il dolore del paziente, tra cui i farmaci oppiacei ed anticonvulsivanti, medicinali quali antiinfiammatori ed antidolorifici generici restano in cima alla lista, con un 25% di casi con effetti collaterali rilevanti anche a causa di un erroneo utilizzo. Più del 60% dei cittadini italiani non è a conoscenza dell’esistenza di centri specialistici per la cura del dolore.
 
Uno scenario, ricorda Isal, che testimonia quindi la necessità di diffondere alla popolazione, in maniera più efficace e in tutto il territorio nazionale, le informazioni sulle sindromi dolorose e sul loro trattamento.  
 
All’evento del 29 settembre partecipano volontari, medici e pazienti che organizzano in piazze e strutture sanitarie nazionali ed estere, convegni, incontri aperti con l’utenza, visite gratuite presso gli ambulatori di terapia del dolore e consulenze medico specialistiche gratuite.
Per maggiori informazioni e per l’elenco delle città coinvolte basterà consultare il sito on line della Fondazione. Tutte le donazioni ricevute durante la Giornata saranno devolute ai progetti di ricerca promossi da Isal, e all’organizzazione degli incontri e dei convegni informativi annuali che organizza.

01 agosto 2018
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Cronache

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy