Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Lunedì 18 NOVEMBRE 2019
Cronache
segui quotidianosanita.it

Farmaci. Nello Martini (ex Dg Aifa) rinviato a giudizio per “disatro colposo”

La vicenda risale al 2008, quando Martini fu accusato di non aver aggiornato per tempo i foglietti illustrativi di 22 medicinali. Nel 2010 il Gup lo proscioglie. Ma poi la Cassazione annulla la sentenza. Il processo a partire dal prossimo 15 maggio.

19 DIC - Nuovo colpo di scena nella vicenda giudiziaria di Nello Martini, l’ex direttore generale dell’Aifa, accusato nel 2008 del mancato aggiornamento delle condizioni di autorizzazione al commercio di 22 medicinali e del conseguente ritardo nell’aggiornamento dei foglietti illustrativi con le avvertenze per i pazienti. Da qui un’ipotesi di reato, quella di “disastro colposo”, che gli venne contestata dal procuratore aggiunto di Torino Raffaele Guariniello.

Ma successivamente l’inchiesta passa a Roma e il Gup di Roma Maria Teresa Covatta, stabilisce che in merito alle accuse a Martini “il fatto non costituisce reato”, prosciogliendolo dall’accusa di “disastro colposo” avanzata da Guariniello.  Era il luglio 2010 e Nello Martini dichiarava la sua soddisfazione per la fine di  “un calvario giudiziario e personale durato oltre due anni”.
Una decisione del resto apparentemente in linea con le risultanze della Commissione istituita dall’allora ministro della Salute Maurizio Sacconi, nel cui report finale, relazionando sulle sue attività ispettive presso l’Aifa in merito ai reati contestati a Martini, si leggeva che: “Fatti salvi gli ulteriori accertamenti che potranno essere disposti dalla commissione a seguito di ufficiali informazioni che eventualmente perverranno dall’Autorità giudiziaria, non sussistono, allo stato attuale, elementi che richiedano l’adozione di specifici interventi amministrativi a tutela della salute pubblica”.

Ma il pm romano Roberto Felici, nel frattempo divenuto capofila dell’indagine dopo il trasferimento della competenza a Roma, impugnava il proscioglimento del Gup presso la Cassazione. Quest’ultima gli dà ragione e così Nello Martini viene nuovamente accusato e rinviato a giudizio. L’appuntamento è ora in tribunale per la prima udienza fissata il 15 maggio 2012.
 

 

19 dicembre 2011
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Cronache

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy