Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Lunedì 17 GIUGNO 2019
Cronache
segui quotidianosanita.it

Css. Ass. Coscioni candida Fabrizio Starace per una maggiore attenzione su Salute mentale

L’Associazione lancia un appello al Ministro Grillo affinché nel nuovo Consiglio superiore di sanità si presti più attenzione ai temi dalla salute mentale. E per questo propone che tra i nuovi membri vi possa essere il presidente della Società Italiana di Epidemiologia Psichiatrica.

13 DIC - Nei giorni in cui la Ministra Giulia Grillo sta componendo il nuovo Consiglio Superiore di Sanità, l'Associazione Luca Coscioni lancia un appello pubblico per sostenere la necessità e l’urgenza di portare i temi della Salute Mentale nel CSS, attraverso la presenza di Fabrizio Starace (Direttore del Dipartimento di Salute Mentale e Dipendenze Patologiche dell’AUSL di Modena, professore a contratto di Psichiatria Sociale e di Salute Mentale di Comunità presso l’Università UNIMORE, e presidente della Società Italiana di Epidemiologia Psichiatrica (SIEP))con competenze scientifiche ed esperienza pluridecennale nella salute mentale di comunità.
 
"Condividiamo con Starace il giudizio positivo sul sistema di cura per la Salute Mentale italiano che costituisce un'anomalia di modernità nel panorama dei Paesi Occidentali", si legge nella lettera inviata da Filomena Gallo e Marco Cappato, dirigenti dell'Associazione Luca Coscioni. "Con la Riforma del 1978 il nostro Paese ha infatti dimostrato che è possibile fare a meno degli Ospedali Psichiatrici (più recentemente anche degli Ospedali Psichiatrici Giudiziari) ponendo fine ai trattamenti inumani e degradanti che in quei luoghi si perpetravano. Per questi motivi ci permettiamo di segnalare il dottor Starace per il nuovo CSS, una professionista con competenze scientifiche e esperienza pluridecennale nella salute mentale di comunità".


“Sono anni – concludono - che, grazie al lavoro di Fabrizio Starace (vedi Cv), l'Associazione si appella al Ministero della Salute affinché venga convocata la Conferenza Nazionale sulla Salute Mentale con il fine di affrontare le varie criticità che il sistema nazionale incontra.
 
Qui di seguito il testo della lettera che l’Associazione Coscioni ha inviato al Ministro della Salute:
 
Cara Ministra, 
ci permettiamo di scriverLe per sottoporre alla Sua attenzione il profilo e le competenze professionali del dottor Fabrizio Starace, tra i soci dirigenti dell'Associazione Luca Coscioni fin dalla nascita della stessa e da sempre impegnato in tematiche relative alla salute mentale. Condividiamo con lui il giudizio sul sistema di cura per la Salute Mentale italiano che costituisce un'anomalia positiva nel panorama dei Paesi Occidentali. Con la Riforma del 1978 il nostro Paese ha infatti dimostrato che è possibile fare a meno degli Ospedali Psichiatrici (più recentemente anche degli Ospedali Psichiatrici Giudiziari) ponendo fine ai trattamenti inumani e degradanti che in quei luoghi si perpetravano. 

Per questi motivi riteniamo che possa esser opportuno prevedere la presenza di un esperto come il dottor Starace nel nuovo Consiglio Superiore di Sanità che sta componendo in questi giorni. È possibile affrontare i disturbi psichiatrici sul territorio, nei luoghi di vita, attraverso una rete capillare di servizi di Salute mentale di comunità, evitando l’istituzionalizzazione della sofferenza ma, per farlo, occorre che la politica se ne occupi.

Nei prossimi giorni renderemo pubblica questa nostra proposta nella speranza che possa suscitare reazioni nella comunità scientifica anche con il fine di favorire la convocazione della Conferenza Nazionale sulla Salute Mentale.

Con viva cordialità,

Filomena e Gallo Marco Cappato 
Segretario e Tesoriere dell’Associazione Luca Coscioni

13 dicembre 2018
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Cronache

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy