Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Martedì 15 OTTOBRE 2019
Cronache
segui quotidianosanita.it

Bimbo diabetico morto nel vicentino. Cabras (FDG): “Mancano gli specialisti e l’immobilismo delle autorità sanitarie è allarmante”

Il presidente della Federazione Diabete Giovanile sul decesso del bimbo di tre anni, che gli esami fatti poco prima della morte hanno rilevato essere diabetico. “Sarebbe stato sufficiente un prelievo di sangue per capire che il piccolo era affetto da diabete e salvargli la vita con una semplice puntura di insulina. Ci troviamo difronte a un’emergenza diabete, e abbiamo bisogno di competenze specifiche in ogni angolo del Paese”.

02 AGO - “Sono senza parole. Sarebbe stato sufficiente un prelievo di sangue per capire che il piccolo era affetto da diabete e salvargli la vita con una semplice puntura di insulina”. Questo il primo commento di Antonio Cabras, Presidente della Federazione Diabete Giovanile, sul decesso del piccolo Giulio avvenuto nell’Ospedale di Santorso, nel Vicentino. Il bimbo è stato portato in ospedale ben due volte, prima di effettuare gli esami da cui sarebbe emerso che era diabetico. Ma ormai era troppo tardi. E anche se sarà l'esame autoptico ad accertare le cause del decesso, la prima ricostruzione degli eventi ha già sollevato polemiche. Anche Cabras sottolinea la carenza di attenzione, in Italia, al diabete giovaline, nonché la carenza di specialisti.

“Per anni - afferma Cabras in una nota - abbiamo denunciato casi di malasanità, ma ora è il momento di affrontare un problema più serio: la mancanza di sanità. Gli ospedali, i reparti di Pronto Soccorso, sono privi di personale specializzato in grado di  cogliere i segnali di una crisi ipo o iper glicemica. I tagli al personale, i risparmi sono fattori di cui non vogliamo più sentir parlare soprattutto quando è in ballo la vita di un bambino.


“Oggi è il momento del rispetto, del dolore, della vicinanza a Erica e Luca, i genitori di Giulio - ha proseguito Cabras -. Ma da domani ci attendiamo delle risposte concrete non solo per arrivare alla verità e individuare eventuali responsabilità, ma soprattutto per stimolare i nostri politici a capire che ci troviamo difronte a un’emergenza diabete, che abbiamo bisogno di competenze specifiche in ogni angolo del Paese, sul piano medico e paramedico”.

“Episodi come quelli di Giulio - conclude il presidente della Federazione Diabete Giovanile - si ripresentano periodicamente e con le stesse modalità, ma l’immobilismo delle autorità sanitarie è allarmante e deprimente e soprattutto nettamente in contrasto con quanto contenuto nel Manifesto per i Diritti e i Doveri del diabetico approvato ormai 10 anni fa’ dal Parlamento e dal Governo”,

02 agosto 2019
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Cronache

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy