Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Mercoledì 23 OTTOBRE 2019
Cronache
segui quotidianosanita.it

Fnomceo. MedIa a sostegno di "Trenta Ore per la vita" 

La nuova testata della Fnomceo affianca la maratona televisiva che coinvolge le più importanti trasmissioni Rai: al centro della campagna, quest’anno, Primo soccorso e Defibrillatori sia nelle scuole che nei centri sportivi pubblici. 

12 APR - MedIa con “Trenta Ore per la vita”. La nuova testata della Federazione degli Ordini dei Medici e degli Odontoiatri scende in campo e si affianca alla storica maratona televisiva che coinvolge le più importanti trasmissioni Rai: al centro della campagna, quest’anno, Primo soccorso e Defibrillatori sia nelle scuole che nei centri sportivi pubblici.
Lorella Cuccarini, che di “Trenta Ore per la vita” è testimonial e fondatrice, ha voluto presentare l’iniziativa inaugurando “Fuori Format”, la nuova rubrica di MedIa-Medici in azione, che sarà una Gallery di videointerviste a personaggi che, pur non essendo giornalisti o divulgatori in senso stretto, hanno fatto della comunicazione la loro mission. E lo ha fatto insieme ad Alessandra Diodati, direttore di struttura strategica della Croce Rossa, partner della campagna non solo in Italia ma in tutta Europa.

“C’era bisogno di un’iniziativa come MedIa – ha detto la Cuccarini – una testata fatta a quattro mani da medici e giornalisti per trovare insieme un nuovo modo di comunicare sarà utile sicuramente anche al grande pubblico”. “Una delle opere più belle - ha poi sostenuto – è proprio essere utili agli altri. Persino per salvare una vita non servono supereroi”.


“Ogni anno sessantamila persone, una ogni otto minuti, muoiono per arresto cardiaco – ha spiegato la madrina dell'evento - si tratta soprattutto di giovani, che non avevano mai manifestato problemi al cuore”. “Il 30% di loro – ha affermato – potrebbe essere ancora vivo se tutti conoscessimo le regole base del primo soccorso”.
Le ha fatto eco il dirigente della Croce rossa italiana, Alessandra Diodati: “Se, con manovre molto semplici, riusciamo a non far deteriorare le condizioni del paziente, possiamo salvarlo. È un po’ come se fermassimo il tempo, in attesa del 118”.
“I medici possono essere ambasciatori di questa cultura tra i loro pazienti – ha voluto sottolineare anche il presidente della Fnomceo, Amedeo Bianco. “La diffusione capillare di una buona conoscenza delle regole del primo soccorso può contribuire alla vita di molti -ha proseguito - è per questo che con gioia abbiamo affiancato questo progetto di Trenta Ore per La Vita ”.
La maratona televisiva è in corso questa settimana, sino al 15 aprile, ma la campagna sul primo soccorso durerà sino al 30 settembre, con eventi nelle piazze durante i quali i volontari della Croce Rossa illustreranno le tecniche base della rianimazione e daranno informazioni sui corsi. Con la Croce Rossa Italiana, infine, MedIa inizierà presto una collaborazione.

12 aprile 2012
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Cronache

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy