Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Lunedì 28 SETTEMBRE 2020
Cronache
segui quotidianosanita.it

Test medicina. Consulcesi arruola i ‘supereroi’ per combattere ingiustizie e irregolarità 


l Presidente Massimo Tortorella: "Flashmob per chiedere una selezione più meritocratica e senza irregolarità". La squadra dei supereroi ha distribuito migliaia di kit anti-covid agli studenti in tutta Italia.

03 SET - Superman, Thor, Batgirl e Hulk. La squadra dei supereroi – tutti rigorosamente in camice bianco - in aiuto degli oltre 66mila studenti che oggi sostengono il test di Medicina, che verrà ricordato come il primo ‘al tempo di covid’. L'obiettivo è combattere l’ingiustizia di un sistema che non valorizza i più preparati ma affida ad un test a crocette di 100 minuti la scelta della futura classe medica.

Ad organizzare il flash-mob è Consulcesi, presente oggi con i propri consulenti legali in tutte le università italiane al fianco degli aspiranti medici, da Palermo a Padova, passando per Roma, Napoli, Milano, Bari, Firenze, Torino, Ferrara, Pavia, Pisa. Attraverso lo slogan “Ogni medico è un supereroe e il primo grande nemico da sconfiggere è proprio il numero chiuso”, i supereroi di Consulcesi sono pronti a vigilare su sicurezza e irregolarità e inoltre, distribuiranno kit di sicurezza anti Covid-19 (con mascherina e gel igienizzante) agli aspiranti medici.

“Vigiliamo sulla sicurezza così come monitoriamo trasparenza e irregolarità dei test di Medicina, perché la nostra mission è stare al fianco dei professionisti sanitari”, è il messaggio lanciato da Consulcesi che offre consulenze e sostegno ai giovani nelle loro battaglie legali, a partire dagli studenti che ritengono di aver subìto qualche ingiustizia durante la prova d’ammissione: ogni anno sono circa 18mila i potenziali ricorsi.


Nel corso di oltre vent’anni, Consulcesi è riuscita ad ottenere innumerevoli vittorie sul tema del numero chiuso, e ha favorito la riammissione di centinaia di studenti alla Facoltà di Medicina e Odontoiatria.
 
"Ogni anno, a molti studenti meritevoli viene negato il diritto allo studio, a causa di un sistema che giudica le capacità sulla base di un test che palesa irregolarità ed illeciti", dichiara Massimo Tortorella, presidente di Consulcesi, presente alla Sapienza di Roma. "Il sistema di selezione è inadeguato e non premia il merito a discapito non solo degli studenti, ma anche del Servizio sanitario nazionale e dunque della salute dei cittadini. Mai come quest’anno, con l’esperienza covid-19 - continua - appare ingiusto e superfluo il 'numero chiuso'. Mentre è emersa sempre di più la necessità di selezionare medici preparati e sinceramente motivati, che il test non è adeguato a selezionare".

Consulcesi mette a disposizione dei candidati il portale web www.numerochiuso.info e i propri social, per raccogliere testimonianze e fornire informazioni su come tutelarsi in caso di scorrettezze durante la prova. A loro disposizione ci sono anche consulenti consultabili gratuitamente attraverso il numero verde 800.189091.

03 settembre 2020
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Cronache

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente e AD
Vincenzo Coluccia

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy