Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Lunedì 19 OTTOBRE 2020
Cronache
segui quotidianosanita.it

Rifiuto di trasfusioni ai testimoni di Geova. Corte d’Appello di Milano: “Non è motivo per limitare la responsabilità genitoriale”


La Corte d'Appello di Milano ha revocato un decreto del Tribunale per i minorenni con il quale era stato limitato l’esercizio della responsabilità genitoriale di una coppia di Testimoni di Geova che avevano chiesto ai medici di curare la propria figlia senza emotrasfusioni. Per la Corte“il mero dissenso dei genitori alle trasfusioni di sangue in aderenza al credo religioso non può essere posto a fondamento di una valutazione di inidoneità all’esercizio della responsabilità genitoriale”. IL DECRETO

14 OTT - Il dissenso dei genitori alle trasfusioni di sangue per la figlia, in aderenza al credo religioso, non può essere posto a fondamento di una valutazione di inidoneità all’esercizio della responsabilità genitoriale. Lo ha stabilito la Corte d'Appello di Milano che, con il decreto 1991/2020 del 10 settembre 2020, ha revocato un decreto del Tribunale per i minorenni con il quale era stato limitato l’esercizio della responsabilità genitoriale di una coppia di Testimoni di Geova, che nel settembre 2019 avevano chiesto ai medici di curare la propria figlia senza emotrasfusioni e utilizzando strategie mediche alternative. La figlia, peraltro, non aveva poi avuto bisogno di trasfusioni.

La Corte di Appello, oltre a evidenziare l’errore di procedura, poiché ai sensi della legge 219/2017 si sarebbe dovuto pronunciare il Giudice Tutelare e non il Tribunale per i Minorenni, ha dichiarato la limitazione imposta ai genitori illegittima anche nel merito. La Corte osserva infatti come “Nessun altro elemento è stato valorizzato nel provvedimento impugnato a sostegno dell’adottata decisione, né risulta che siano stati in alcun modo attivati i servizi sociali per verificare la sussistenza di profili di comportamento dei genitori tali da ritornerai inadeguati all’esercizio della responsabilità genitoriale. Ma“il mero dissenso dei genitori alle trasfusioni di sangue in aderenza al credo religioso non può essere posto a fondamento di una valutazione di inidoneità all’esercizio della responsabilità genitoriale”.

14 ottobre 2020
© Riproduzione riservata

Allegati:

spacer IL DECRETO

Altri articoli in Cronache

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
iPiùLetti [7 giorni] [30 giorni]
1  
2  
3  
4  
5  
6  
7  
8  
9  
10  
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente e AD
Vincenzo Coluccia

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy