Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Lunedì 19 OTTOBRE 2020
Cronache
segui quotidianosanita.it

Facebook vieta pubblicità “no vax”


La decisione comunicata ieri dalla sede centrale del colosso dei social che annuncia anche nuove iniziative per dare il proprio contributo a sostegno delle campagne di immunizzazione. “Non vogliamo questi annunci sulla nostra piattaforma”, scrive Facebook. “Il nostro obiettivo – spiegano - è promuovere i messaggi sulla sicurezza e l'efficacia dei vaccini a raggiungere un ampio gruppo di persone, vietando al contempo gli annunci con informazioni errate che potrebbero danneggiare gli sforzi per la salute pubblica”. 

14 OTT - “La pandemia COVID-19 ha evidenziato l'importanza di comportamenti sanitari preventivi. Mentre gli esperti di salute pubblica concordano sul fatto che per un po’ di tempo non avremo un vaccino COVID-19 approvato e ampiamente disponibile, ci sono passaggi che le persone possono intraprendere per rimanere in salute e al sicuro. Ciò include il vaccino contro l'influenza stagionale. Quindi oggi annunciamo nuovi passi come parte del nostro continuo lavoro per aiutare a sostenere gli sforzi sui vaccini”, così ieri sulal gìhome page del sito web istituzionale di Facebok.
 
Tre le linee di intervento decise: 
• Lancio di una nuova campagna informativa sul vaccino antinfluenzale su Facebook, comprese nuove funzionalità del prodotto che forniscono contenuti aggiuntivi relativi ai vaccini
 
• Rifiutare gli annunci a livello globale che scoraggiano le persone dall'ottenere un vaccino
 
• Collaborare con i partner sanitari globali in campagne per aumentare i tassi di immunizzazione
 
Aiutare le persone a farsi vaccinare contro l'influenza

Per aiutare le campagne Facebook indirizzerà le persone a informazioni generali sul vaccino antinfluenzale e su come ottenerlo.
 
Previsti anche promemoria condivisibili del vaccino antinfluenzale e risorse delle autorità sanitarie nel News Feed e all'interno del Centro informazioni COVID-19. Questa iniziativa riguarderà all’inizio solo gi Usa ma poi si estenderà anche oltreoceano nelle prossime settimane. 

Divieto di annunci che scoraggiano i vaccini
“Non vogliamo questi annunci sulla nostra piattaforma”, scrive Facebook.
“Il nostro obiettivo – spiegano - è promuovere i messaggi sulla sicurezza e l'efficacia dei vaccini a raggiungere un ampio gruppo di persone, vietando al contempo gli annunci con informazioni errate che potrebbero danneggiare gli sforzi per la salute pubblica”.
 
Già oggi Facebook preclude i suoi spazi alle fakenews sui vaccini identificate come tali dalle principali organizzazioni sanitarie globali, come l'Organizzazione mondiale della sanità (OMS) e i Centri statunitensi per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC).
 
“Ora, se un annuncio scoraggia esplicitamente qualcuno dall'ottenere un vaccino, lo rifiuteremo. L'applicazione inizierà nei prossimi giorni”, spiega Facebook.
 
Di contro, gli annunci che pro o contro la legislazione o le politiche governative sui vaccini, incluso un vaccino COVID-19, sono ancora consentiti “ma chi li pubblica dovrà indicare chiaramente qual è lo sponsor in modo che le persone possano vedere chi c'è dietro di loro”.
 
Amplificare le voci della sanità pubblica
“Con i tassi di vaccinazione ancora bassi in molte parti del mondo, stiamo lavorando con organizzazioni sanitarie globali su campagne educative sui vaccini. Ciò include la collaborazione con organizzazioni come l'OMS e l'UNICEF su campagne di messaggistica sulla salute pubblica per aumentare i tassi di immunizzazione”, sottolinea ancora Facebook.
 

14 ottobre 2020
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Cronache

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
iPiùLetti [7 giorni] [30 giorni]
1  
2  
3  
4  
5  
6  
7  
8  
9  
10  
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente e AD
Vincenzo Coluccia

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy