Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Venerdì 09 DICEMBRE 2022
Cronache
segui quotidianosanita.it

Incontinenza e stomia. Senior Italia FederAnziani e FAIS OdV insieme per i pazienti


Siglato il protocollo d’intesa che punta all’empowerment dei pazienti a promuovere campagne sociali a sostegno dei diritti delle persone interessate da queste patologie, sostenere e promuovere progetti di assistenza a livello regionale e nazionale e a collaborare con le società scientifiche, le istituzioni, le associazioni, per creare una rete a supporto di azioni concrete a favore delle persone incontinenti e stomizzate.

27 OTT - Siglato il protocollo d’intesa tra Senior Italia FederAnziani, federazione della terza età, e F.A.I.S. OdV - Federazione delle Associazioni Incontinenti e Stomizzati. L’intesa tra le due organizzazioni è finalizzata all’empowerment dei pazienti con incontinenza e stomia, a promuovere campagne sociali a sostegno dei diritti delle persone interessate da queste patologie, sostenere e promuovere progetti di assistenza a livello regionale e nazionale e a collaborare con le società scientifiche, le istituzioni, le associazioni, per creare una rete a supporto di azioni concrete a favore delle persone incontinenti e stomizzate.
 
Stomia
Sono 75.000, secondo le stime, le persone stomizzate in Italia, con un incremento medio annuo di circa il 4% di nuovi pazienti. La stomia è un’apertura praticata chirurgicamente sull’addome a seguito della deviazione di parte dell’apparato digerente e/o urogenitale a cui viene applicato un sacchetto di raccolta. Spesso è la soluzione in casi di malattie infiammatorie croniche o tumori. Gli stomizzati necessitano di placche e sacche da cambiare a seconda delle necessità, ed altri accessori per la gestione della condizione.
 
Incontinenza
I numeri dicono che sono oltre 7 milioni gli italiani, dai 18 ai 70 anni, che soffrono di incontinenza urinaria o fecale. Un problema quello dell’incontinenza che ancora oggi si ha troppo spesso l’imbarazzo di affrontare direttamente: il 57,2% di chi soffre di incontinenza urinaria non ha mai parlato del problema con familiari e conoscenti; da qui una difficoltà a fornire stime precise del fenomeno. L‘insorgenza dell‘incontinenza urinaria cresce all'aumentare dell'età: per i soggetti non ospedalizzati di età superiore ai sessant‘anni, infatti, la sua prevalenza varia dal 15% al 35%. Nelle case di riposo, nelle residenze assistite e nelle corsie geriatriche fino al 70% dei degenti risulta incontinente, senza contare le persone anziane che vivono al proprio domicilio e ne sono frequentemente colpite. Da questo punto di vista, considerando il progressivo invecchiamento della popolazione, è fondamentale sottolineare come il problema legato all'incontinenza urinaria sia inevitabilmente destinato crescere: infatti, dalle proiezioni ISTAT emerge come, a fronte di una popolazione complessiva in lieve crescita (+3,1% al 2050), la fascia di popolazione over 65, che ad oggi rappresenta poco più del 20% della numerosità totale, possa superare la soglia del 30% entro il 2040 e spingersi intorno al 33% nel 2050.

27 ottobre 2020
© Riproduzione riservata

Altri articoli in Cronache

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Giacomo Peroni, 400
00131 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy