Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Lunedì 01 MARZO 2021
Cronache
segui quotidianosanita.it

Sostanze dopanti. Nas smantellano traffico nazionale: 3 arresti, 12 denunce e 38 perquisizioni


Gestivano un traffico di sostanze dopanti e anabolizzanti, dal nord al centro Italia. Un giro da 15.000 euro l’anno incassati dalle tre persone arrestate. Il punto di riferimento dell’organizzazione era nel Pinerolese, in provincia di Torino. Da qui le sostanze dopanti arrivavano in 14 città passando da Reggio Calabria a Verona; da Rimini ad Arezzo; da Roma a Brescia.

20 GEN - Tre arresti, 12 denunce e 38 perquisizioni. Questi i numeri dell'operazione “Davide & Golia” e scattata all’alba di ieri da parte dei militari del Nas di Torino per smantellare un traffico di sostanze dopanti e anabolizzanti, anche a effetto stupefacente, operativo in tutto il territorio nazionale e con legami commerciali anche all’estero.
 
Il punto di riferimento dell’organizzazione era nel Pinerolese, in provincia di Torino. Da qui le sostanze dopanti arrivavano in 14 città passando da Reggio Calabria a Verona; da Rimini ad Arezzo; da Roma a Brescia.
 
Dall'inizio dell'indagine nel 2019 sono 26 gli indagati a vario titolo. Il punto di partenza delle indagini il sequestro di farmaci anabolizzanti - steroidi a base di oxandrolone, stanozololo emetenolone - a una persona legata al mondo del culturismo. Sostanze che il “culturista”, prendeva per migliorare la prestazione nelle gare. Una macchina che era ben oliata: i farmaci arrivavano illegalmente dall’estero poi in plichi anonimi e intestati a prestanome venivano consegnate da vari corrieri, ignari del traffico, a sportivi e atleti. Le sostanze venivano assunte per migliorare le prestazioni in gare agonistiche nazionali e internazionali, ma solo dopo aver seguito la preparazione fisica prescritta dai principali indagati, leader dei rispettivi 'team'.

 
Sequestrate 58 confezioni, 210 fiale, 1722 compresse, 13 blister 51 sostanze per piccole iniezioni. Un commercio che è stato quantificato un ricavo netto di circa 15.000 euro l’anno per ciascuna delle tre persone sottoposte agli arresti domiciliari. 

20 gennaio 2021
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Cronache

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente e AD
Vincenzo Coluccia

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy