Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Sabato 07 DICEMBRE 2019
Emilia Romagna
segui quotidianosanita.it

Emilia Romagna. Casa della Salute Lubiana-S. Lazzaro, siglato protocollo tra Comune e Ausl

Il nuovo complesso sorgerà in via XXIV Maggio ed ospiterà servizi socio-sanitari. Qui troverà posto anche il Centro Dialisi con un incremento dei posti letto. Gli oneri per la realizzazione dell'edificio, sulla base dello studio di fattibilità predisposto da Ausl, ammontano a complessivi 4.150.000 euro.

12 MAG - E' stato sottoscritto ieri, 11 maggio, il protocollo di intesa tra Comune e Ausl Parma “Realizzazione della nuova casa della salute e polo territoriale “Cittadella - Lubiana – San Lazzaro”, un atto che definisce il percorso che porterà alla realizzazione del nuovo edificio socio sanitario a servizio dei tre quartieri, che sorgerà in via XXIV Maggio. A darne notizia è una nota che spiega come alla sottoscrizione erano presenti il sindaco Federico Pizzarotti, Elena Saccenti, Direttore Generale Ausl Parma, Giuseppina Ciotti, Direttore del Distretto di Parma Ausl, Laura Rossi, Assessore al welfare Comune di Parma e Michele Alinovi, Assessore lavori pubblici del Comune di Parma.

“La sottoscrizione del protocollo d'intesa – ha sottolineato il sindaco Federico Pizzarotti – rappresenta un passo importante. La nuova casa della salute sarà un complesso funzionale in cui saranno presenti sia funzioni sociali che sanitarie, frutto di un percorso condiviso tra Comune e Ausl”.

Soddisfazione è stata espressa anche dal direttore generale Ausl Parma, Elena Saccenti, che ha sottolineato come la “nuova struttura si inserisca in un percorso volto al miglioramento ed alla razionalizzazione dei servizi attraverso la realizzazione delle nuove Case della Salute, intese  come punto di riferimento a livello territoriale al fine di garantire il benessere della popolazione. Qui troverà posto anche il Centro Dialisi con un incremento dei posti letto”.


L'assessore ai lavori pubblici Michele Alinovi si è soffermato sugli aspetti tecnici dell'edificio che sarà all'avanguardia da un punto di vista di sicurezza sismica e in tema di efficienza energetica. L'assessore ha ricordato le tappe di un lungo percorso che ha portato alla sottoscrizione del protocollo e che ha visto il Consiglio Comunale esprimersi all'unanimità su un ordine del giorno relativo all'attuale proposta di collocazione. Ha ricordato, in tema di consumo di suolo, che l'impatto del nuovo complesso è stato ridotto del 50 %, passando da una previsione di 20.000 metri quadrati, come previsto dal vecchio protocollo del periodo Vignali, al 10.000 metri quadrati. La sua realizzazione permetterà di porre in continuità il marciapiede lungo via XXIV Maggio. Per i tempi, ha ricordato che la gara dovrebbe essere espletata entro la fine del 2015, a marzo 2016 l'aggiudicazione dei lavori, inizio lavori nel 2016 e conclusione prevista entro l'estate del 2017.

Giuseppina Ciotti, direttore del Distretto di Parma, si è soffermata sulla tipologia dei servizi che saranno ospitati nella nuova struttura che, oltre alla medicina di gruppo, con una decina di medici, vedrà il trasferimento del nucleo cure primarie e ambulatori specialistici a supporto di patologie croniche a servizio della zona est della città. Sarà presente un punto prelievi, uno spazio consultoriale, Cup e sportello unico.

L'assessore al welfare, Laura Rossi, ha precisato che saranno ampliati gli spazi oggi a disposizione del polo Lubiana-San Lazzaro, con assistenti sociali e psicologi e sportello socio sanitario.

I presupposti, si spiega nella nota, sono rappresentati dal fatto che il Polo Socio Sanitario Parma Est di via Leonardo da Vinci, collocato in un immobile di proprietà di Parmainfrastrutture, non è più consono alle necessità dei servizi erogati all'interno del Polo stesso ed ha bisogno di essere trasferito in una sede nuova e più idonea. Così come è in previsione l'alienazione dell'attuale sede del Polo Sanitario Parma Centro. La realizzazione della nuova Casa della Salute di via XXIV Maggio rientra in un percorso di razionalizzazione e miglioramento delle strutture sanitarie da parte di Ausl già avviato e approvato dalla Conferenza Territoriale Sociale e Sanitaria nel 2011.

La nuova struttura ospiterà i Servizi Sociali comunali di quartiere e il Polo Territoriale, la Casa della Salute Lubiana-San Lazzaro ed il Centro Dialisi Territoriale oltre che essere la  sede di una delle postazioni di soccorso territoriale.

“Il protocollo – prosegue la nota - contempla impegni e obblighi da parte dei rispettivi sottoscrittori, Comune e Ausl, proprio in merito all'avvio del percorso che condurrà alla realizzazione dell'opera. Ausl Parma beneficerà di un finanziamento regionale di 2.606.699 euro, nell'ambito del Programma Regionale Investimenti in sanità. Gli oneri per la realizzazione dell'edificio, sulla base dello studio di fattibilità predisposto da Ausl, ammontano a complessivi 4.150.000 euro, di cui 3.750.832 per la costruzione del solo fabbricato e 399.160 euro per l'acquisto del terreno. L'importo risulta così suddiviso: Ausl Parma per la realizzazione dell'opera ci metterà 2.656.000 euro di cui 255.467 per il terreno; il Comune 1.494.000 euro di cui 143.700 per il terreno”.

“All'Ausl in base agli indirizzi del protocollo compete di redigere la progettazione preliminare e quella definitiva da porre a base di gara, nonché la realizzazione della nuova struttura socio sanitaria. Assicurerà la direzione dei lavori, la nomina della commissione di collaudo, l'indizione ed espletamento della gara di appalto. Inoltre l’Ausl acquisirà dal Comune la proprietà di parte del Polo sanitario Parma sud di via Carmignani, versando al Comune circa 1.161.650 euro.
Il Comune cederà ad Ausl la quota di terreno interessato alla costruzione del complesso, approverà il progetto preliminare ed il progetto definitivo ed esecutivo dell'opera, si impegna inoltre ad adottare gli atti volti ad agevolare l'alienazione dell'edificio di viale Basetti. Inoltre corrisponderà  all’Ausl 250 mila euro come contributo finalizzato alla realizzazione del Centro Autismo”.
 
LA NUOVA STRUTTURA E I SERVIZI OFFERTI
La nuova struttura si presenta come un complesso articolato in due corpi di fabbrica: uno su due piani fuori terra è destinato ad ospitare la Casa della Salute “Lubiana–San Lazzaro” dell’Ausl, ed i Servizi Sociali del Comune, mentre il secondo, costituito da un edificio monopiano, sarà dedicato quasi interamente al Centro Dialisi Territoriale (attualmente ancora alla Casa della salute Pintor), ad eccezione di alcuni locali destinati ad una postazione di soccorso territoriale.

Il complesso sarà caratterizzato dall’utilizzo di materiali ecologici, per creare ambienti interni naturali ed ecologicamente compatibili, con l’obiettivo di garantire benefici in termini di qualità e di risparmio energetico, nonché il corretto inserimento nell’ambiente e nel contesto in cui si colloca.

La parte dell’edificio dove verrà realizzata la Casa della Salute prevede un ambulatorio infermieristico di quartiere, servizio infermieristico domiciliare, ambulatori di medicina generale e medicina di gruppo, il cui bacino di utenza corrisponde alla zona est della città (Nucleo cure primarie Lubiana-S.Lazzaro), ambulatori specialistici a supporto delle patologie croniche, un punto prelievi, il servizio Cup, il servizio di assistenza domiciliare e uno spazio consultoriale.
La Casa della Salute Lubiana-San Lazzaro è una delle sei previste in città, su un totale di otto nel Distretto di Parma e di 26 a livello provinciale.

Al primo piano, il Comune di Parma allestirà uno Sportello sociale, la Struttura operativa anziani e la Struttura operativa Minori e Adulti, oltre a spazi adeguati per gli operatori del Settore welfare (assistenti sociali, psicologi ed educatori).
 

12 maggio 2015
© Riproduzione riservata


Altri articoli in QS Emilia Romagna

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
iPiùLetti [7 giorni] [30 giorni]
1  
2  
3  
4  
5  
6  
7  
8  
9  
10  
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy