Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Martedì 17 SETTEMBRE 2019
Emilia Romagna
segui quotidianosanita.it

Vaccini obbligatori. Non in regola 4.100 bambini nell’Ausl di Modena, il 68,5% in meno del 2017

I dati presentati dall’Ausl in occasione della scadenza dei termini per presentare a scuola il certificato vaccinale. Tra i 4.100 bambini non in regola, 600/650 sono minori che potrebbero essere esclusi da Nidi e Scuole dell’infanzia, mentre sono circa 3.500 i minori studenti di scuole primarie e secondarie di primo e secondo grado a rischio sanzione.

12 MAR - Nell’Ausl di Modena è scesa in maniera decisa, dal 2017 al 2018, il numero dei bambini frequentanti gli istituti scolastici che, alla data dell’11 marzo, risultano non in regola con la copertura vaccinale. Considerando l’attività di “recupero” delle vaccinazioni non effettuate svolta durante tutto l’anno da parte del Servizio di Pediatria di Comunità dell’Azienda USL di Modena, secondo i dati dell’Ausl è possibile stimare che vi siano oggi poco più di 4.100 alunni che non sono ancora in regola con le vaccinazioni obbligatorie, il 68,5% in meno rispetto allo scorso anno scolastico.

Dei 4.100 non in regola oggi, 600/650 sono minori tra gli 0 e i 6 anni, che quindi potrebbero essere esclusi da Nidi e Scuole dell’infanzia, mentre sono circa 3.500 i minori studenti di scuole primarie e secondarie di primo e secondo grado a rischio sanzione. 

“All’inizio della campagna straordinaria, nel 2017, in tutta la provincia di Modena erano quasi 13.000 i minori (nella fascia 0-16 anni), che non risultavano in regola rispetto ai parametri previsti della legge 119/2017 – chiarisce Giulio Sighinolfi, responsabile della Pediatria di Comunità dell’Azienda USL di Modena – mentre ad oggi, come dimostrano i dati regionali diffusi di recente, le coperture sono complessivamente e globalmente aumentate riportandosi su valori in gran parte superiori a quel 95% indicato dall'OMS come il livello adeguato a prevenire la diffusione delle malattie infettive”.


Scade oggi il termine ultimo per i genitori degli alunni che dovevano ancora presentare la certificazione ufficiale, ma la Ausl precisa che i dati definitivi si avranno dopo il 10 giugno, quando la Pediatria di Comunità avrà terminato di rivalutare gli elenchi pervenuti dagli istituti scolastici di tutta provincia.

La Ausl ricorda comunque che “gli ambulatori della Pediatria di Comunità di tutta la provincia restano disponibili per il completamento o l’inizio dei cicli vaccinali obbligatori”.

12 marzo 2019
© Riproduzione riservata


Altri articoli in QS Emilia Romagna

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy