Quotidiano on line
di informazione sanitaria
09 DICEMBRE 2018
      
      Federsanità
segui quotidianosanita.it

Campagna globale ‘Nursing Now’. Iniziativa il 14 novembre al San Camillo - Forlanini di Roma con D’Amato e Frittelli

Nursing Now è una campagna globale promossa da un gruppo interpartitico inglese a favore del miglioramento dell’immagine e della valorizzazione della professione infermieristica. La campagna Nursing Now proseguirà fino alla fine del 2020, bicentenario della nascita di Florence Nightingale. Iniziativa del S. Camillo – Forlanini, del Cnai Lazio e dell’Opi Roma per il 14 novembre, presenti l’Assessore D’Amato, Frittelli (Federsanità Anci) e D’Alba (San Camillo – Forlanini) e Saverio Proia oltre agli studenti de 'La Sapienza'

09 NOV - Lo scorso 27 febbraio 2018, l’International Council of Nurses (Icn) in collaborazione con la World Health Organization(Who) riuniti in un programma del Burdett Trust for Nursing, una società indipendente di beneficenza con sede nel Regno Unito, hanno lanciato l’iniziativa globale Nursing Now, di cui ha dato ampia eco Quotidiano Sanità.

Nursing Now è una campagna globale promossa da un gruppo interpartitico inglese guidato da Lord Crisp co-presidente del gruppo parlamentare britannico All-Party on Global Health, e dalla professoressa Sheila Tlou, co-presidente della Global HIV Prevention Coalition e vede la partecipazione del direttore del dipartimento Health Workforce del Who, Jim Campbell, a favore del miglioramento dell’immagine e della valorizzazione della professione infermieristica.

L’Associazione Infermieristica italiana designata dall’Icn quale “Leading Association” per l’Italia è la Consociazione Nazionale delle Associazioni Infermiere/i. (Cnai - cnai.info), unica associazione italiana affiliata fin dal 1949  all’Icn.

La campagna Nursing Now proseguirà fino alla fine del 2020, bicentenario della nascita di Florence Nightingale, e si propone di migliorare la percezione degli infermieri, la loro influenza e massimizzare il loro contributo per garantire a tutti e ovunque l'accesso alla salute e all'assistenza sanitaria.

Questa campagna si basa sul report The Triple Impact of Nursing – e sostiene che lo sviluppo infermieristico migliorerà la salute, promuoverà l'uguaglianza di genere e sosterrà la crescita economica (2016). Tale report è stato pubblicato dall’All-Party Parliamentary Group on Global Health (Appg) sul sito del Who  in seguito alla sua revisione dell'assistenza infermieristica a livello mondiale. Il report indica come la crescita dell’assistenza infermieristica potrà contribuire al raggiungimento di tre obiettivi di sviluppo sostenibile (Sdg): migliorare la salute, promuovere l'uguaglianza di genere e rafforzare le economie.

I principali obiettivi di Nursing Now per il 2020 sono: influenzare le politiche mondiali, promuovere e sviluppare leader infermieri,  diffondere e condividere pratiche efficaci, creare, identificare e diffondere prove dimpatto, investire in tutti gli aspetti dell'assistenza infermieristica, attraverso i seguenti punti:

1. Maggiori investimenti per migliorare l'istruzione, lo sviluppo professionale, gli standard, la regolamentazione e le condizioni di lavoro per gli infermieri.

 Tutti i paesi hanno piani per lo sviluppo infermieristico e ostetrico;

 Aumento degli investimenti in tutti gli aspetti dell'assistenza infermieristica e ostetrica;

 Più infermieri in formazione e occupazione, con evidenti progressi nell'eliminazione della carenza globale di 9 milioni di infermieri e ostetriche entro il 2030.

2. Maggiore e migliore diffusione di pratiche efficaci e innovative nell'infermieristica

 Le organizzazioni infermieristiche supportano collettivamente e in modo coordinato pratiche efficaci e innovative, utilizzate dagli infermieri e dai responsabili delle politiche di tutto il mondo.

3. Maggiore influenza per infermieri e ostetriche sulla politica sanitaria globale e nazionale, come parte di un più ampio sforzo per garantire che la forza lavoro della salute sia maggiormente coinvolta nel processo decisionale.

 Tutte le politiche globali e nazionali in materia di salute e sanità riconoscono il ruolo dell'assistenza infermieristica nel raggiungimento dei propri obiettivi e includono piani per lo sviluppo dell'assistenza infermieristica;

 Tutti i piani nazionali per la realizzazione di UHC formulano proposte specifiche per migliorare e sviluppare il ruolo degli infermieri come professionisti della salute più vicini alla comunità.

4. Più infermieri in posizioni di comando e maggiori opportunità di sviluppo a tutti i livelli.

 Almeno il 75% dei paesi ha un infermiere con responsabilità di governo come parte della squadra di alta gestione in materia di salute;

 Più programmi di leadership senior per infermieri;

 La creazione di una rete globale di leadership infermieristica.

5. Fornire ai responsabili politici e decisionali riferimenti per comprendere dove l'infermieristica può avere il maggiore impatto, cosa impedisce agli infermieri di raggiungere il loro pieno potenziale e come affrontare questi ostacoli.

 Realizzare uno studio sull'impatto economico dell'assistenza infermieristica;

 Articoli sull'influenza dell'assistenza infermieristica su riviste peer-review;

 Rete globale coordinata per la ricerca sull'assistenza infermieristica.

“Tra gli esempi di sviluppo del sapere e delle pratiche infermieristiche che non possono non essere fatte propri - sostiene il Manager Fabrizio d’Alba, Direttore Generale dell’Azienda Ospedaliera S.Camillo-Forlanini - essendo l’Azienda Ospedaliera  leader nelle malattie polmonari, vi è  il progetto  Tb/Mdr-Tb project disponibile al link,  che indica di attribuire la funzione di “guida” degli  infermieri nella prevenzione e cura della tubercolosi”.

Per l’Icn, gli infermieri rappresentano gli attori fondamentali nella prevenzione, nell'individuazione e nel trattamento della tubercolosi (Tb) e della Mdr-Tb (tubercolosi multi- resistente ai farmaci), anche se spesso vengono a trovarsi ad operare in ambienti con scarse risorse umane e strumentali e scarso accesso a formazione.

“Gli infermieri - sostiene la Manager Tiziana Frittelli, Presidente di Federsanità ANCI e Direttore Generale del Policlinico Tor Vergata -  in prima linea ogni giorno, in tutto il mondo debbono essere sempre più “la voce guida” dell’assistenza sanitaria per tutti”.

 

“In Italia la professione infermieristica negli ultimi vent’anni ha fatto progressi ordinamentali e formativi così rapidi ed incisivi che non hanno pari con gli altri, ora questo potenziale innovativo e positivo deve essere reso spendibile per difendere e implementare il diritto alla salute” afferma Saverio Proia, consulente ARAN e AGENAS, già dirigente del Ministero della Salute.

L’Azienda Ospedaliera S.Camillo-Forlanini di Roma e l’Associazione Regionale Infermieri del Lazio della Consociazione Nazionale delle Associazioni infermieri (Cnai), con Federsanità-Anci e l’Ordine delle Professioni Infermieristiche (Opi) di Roma,  hanno promosso una prima iniziativa congiunta il 14 Novembre 2018, presso l’Aula A dell’Ospedale  S.Camillo di Roma, sulla campagna Nursing Now in Italia e sulle iniziative globali per l’infermieristica, allo scopo di  avviare un percorso volto ad influenzare i responsabili delle politiche e sostenere gli infermieri nella costruzione e nella guida di questo movimento globale per la salute.

Saranno presenti a questa iniziativa  l’Assessore alla Sanità della Regione Lazio Alessio D’Amato, la Presidente di Federsanità-Anci, Tiziana Frittelli,  la Presidente dell’Opi di Roma e Vice Presidente della Federazione Nazionale delle Professioni Infermieristiche, Ausilia Pulimeno, i vertici dell’Azienda Ospedaliera S.Camillo-Forlanini, Fabrizio d’Alba, Daniela Orazi,  Francesca Milito, Saverio Proia consulente Aran e Agenas “una vita da mediano nella valorizzazione della professione infermieristica”, gli Infermieri dell’Azienda Ospedaliera S.Camillo Forlanini e gli studenti di scienze infermieristiche della Sapienza Università di Roma.

L’impegno, attraverso Nursing Now in Italia,  è di far partire iniziative volte a:

• Aggregare sempre più istituzioni, organismi, associazioni professionali, associazioni studentesche e di pazienti, per promuovere una migliore salute attraverso l'assistenza infermieristica;

• Operare come agenti per il cambiamento per la valorizzazione e lo sviluppo del sapere infermieristico;

 Promuovere azioni volte a far allineare le risorse economiche  alla messa in atto di attività di sviluppo per l’infermieristica,  nell’ambito del management e della gestione strategica,  della formazione universitaria e della formazione continua, della ricerca, delle attività regolatorie, al fine di garantire organici adeguati e benessere organizzativo.

 Aumentare la consapevolezza del ruolo degll’infermiere a tutti i livelli ed in tutti i settori e operare per la piena attuazione dei cinque obiettivi della campagna Nursing Now in Italia e delle iniziative globali per l’infermieristica.

 “Nursing Now – sostengono i promotori della campagna globale e la Presidente dell’Opi di Roma Ausilia Pulimeno-  ha l’obiettivo di consentire agli infermieri di apportare un contributo ancora maggiore al miglioramento della salute dei cittadini nel  prossimo futuro. Vedremo più comunità e servizi a domicilio,  aumento dei servizi e delle risorse tecnologiche ed  una attività di cura più olistica e centrata sulla persona; gli infermieri dovranno essere presenti e sempre in prima linea in questi cambiamenti”.

Lucia Mitello

Direttore del Dipartimento Professioni Sanitarie  – Azienda San Camillo Forlanini; Coordinatore Forum Professioni Sanitarie  Federsanità Anci

Walter De Caro

Presidente Ass. Regionale Infermieri Lazio e membro del CdA di Cnai

09 novembre 2018
© Riproduzione riservata


Allegati:

spacer IL PROGRAMMA

Altri articoli in Lavoro e Professioni

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
iPiùLetti [7 giorni] [30 giorni]
1  
2  
3  
4  
5  
6  
7  
8  
9  
10  
iPiùLetti [7 giorni] [30 giorni]
1  
2  
3  
4  
5  
6  
7  
8  
9  
10  
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy