Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Giovedì 29 OTTOBRE 2020
      
      Federsanità
segui quotidianosanita.it

Conoscere il ‘rischio cyber’ per la sanità italiana. Al via survery dell’Università di Torino

Una survey per capire il livello della sicurezza informatica in Italia. Una call to action rivolta all’intero panorama sanitario, che produrrà un whitepaper dal quale partire per avviare il cambiamento. L’iniziativa in partnership con Federsanità.

31 LUG - Il titolo è “Capire il rischio cyber: il nuovo orizzonte in sanità” e nasce in seno al Dipartimento di Management dell’Università di Torino, sostenuta da Sham Italia, in partnership con Federsanità.
 
È una ricerca che si concretizza in un questionario digitale di 20 domande a risposta multipla, molto specifico. L’iniziativa ha già ricevuto, oltre a quello di Federsanità, il patrocinio di alcuni tra i più importanti attori del panorama della gestione del rischio e della sanità: Associazione Nazionale dei Medici delle Direzioni Ospedaliere (ANMDO); Associazione Religiosa Istituti Socio Sanitari ( ARIS); Consorzio universitario per l’ingegneria nelle assicurazioni (CINEAS); la Società Italiana Rischio Clinico (SIRiC).
 
“L’evoluzione sanitaria in ambito data management è in già atto – ha dichiarato Tiziana Frittelli Presidente di Federsanità - e si rende necessaria la rapida definizione di un framework per la sicurezza e l’impiego dei dati sanitari. Questa straordinaria fonte di informazioni può contribuire sensibilmente alla cura e alla prevenzione, ma è opportuno venga impiegata in modo omogeneo e sicuro su tutto il territorio nazionale; sicuro sia per i cittadini che per le realtà sanitarie che raccolgono, conservano e impiegano questi dati per la ricerca e per la cura”.
 
Già mesi fa l'App per il tracciamento del Covid 19 nel Regno Unito aveva raggiunto tra i 3 e i 4 milioni di utenti. La App Immuni in Italia ha velocemente superato i due milioni. “L’utilizzo massivo dei dati in ogni ambito sanitario è ormai inconfutabile e sono poche le realtà in Italia o in Europa realmente pronte a gestirlo” commenta Roberto Ravinale, Direttore esecutivo di Sham Italia. L’occasione è il lancio, assieme al Dipartimento di Management dell’Università di Torino e con il patrocinio di Federsanità, di una indagine conoscitiva aperta a tutto il panorama sanitario in Italia per mappare il livello di preparazione della Sanità italiana relativamente alla raccolta, all’impiego e alla conservazione dei dati sanitari.
 
Gli esiti del questionario verranno poi restituiti in un white paper che illustrerà la sintesi integrata dei dati e che fornirà una visione rappresentativa della percezione del rischio cyber da parte del panorama sanitario.  

31 luglio 2020
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Sicurezza delle cure

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente e AD
Vincenzo Coluccia

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy