Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Mercoledì 24 MAGGIO 2017
Friuli Venezia Giulia
segui quotidianosanita.it

Mortegliano. Inaugurato il Centro di Assistenza Primaria

Per l’assessore Telesca i Cap rappresentano “la sanità che cambia con un'organizzazione sempre più orientata alle richieste dei cittadini”. L'auspicio di Telesca è che questa esperienza “sia trainante anche per tutto il resto del territorio nel rispetto delle diversità e interpretando le esigenze di ciascuna realtà”.

09 DIC - Un viaggio nella Sanità che cambia per dare risposte concrete ai bisogni di salute dei cittadini con nuove modalità, in cui il paziente è al centro del sistema e possa ottenere le migliori cure grazie anche al confronto fra i diversi professionisti e con particolare attenzione alla cura delle malattie croniche. È uno dei concetti espressi dall'assessore regionale alla Salute del Friuli Venezia Giulia Maria Sandra Telesca intervenuta mercoledì a inaugurare il Centro di Assistenza Primaria (CAP) a Mortegliano, all'interno del Poliambulatorio in via XXV Aprile 5.

“I CAP rappresentano la Sanità che cambia con un'organizzazione sempre più orientata alle richieste dei cittadini, richieste che sono diverse rispetto al passato”, ha affermato Telesca. “Oggi una delle esigenze è, ad esempio, quella di intervenire sulla cronicità”. L'assessore ha ripercorso le tappe delle scorse settimane con l'avvio dei CAP di Tarvisio e Ovaro, anticipando l'avvio del CAP di Buja, la cui inaugurazione è prevista per la prossima settimana. “Un viaggio sul territorio attraverso i CAP che rappresentano una nuova modalità di fare Medicina in cui è forte l'integrazione fra i diversi professionisti che attraverso il confronto potranno dare le migliori risposte, di alta qualità, ai cittadini-pazienti” ha aggiunto.


Secondo Telesca, l'Azienda per l'Assistenza Sanitaria (AAS) n. 3 Alto Friuli-Collinare-Medio Friuli ha saputo interpretare il cambiamento con una Sanità che guarda le esigenze del territorio: “Queste sono le vere risposte organizzate in un sistema strutturato a vantaggio dei cittadini che hanno un bisogno di salute” ha rimarcato. L'auspicio di Telesca è che questa esperienza “sia trainante anche per tutto il resto del territorio nel rispetto delle diversità e interpretando le esigenze di ciascuna realtà”.

Presenti all'inaugurazione i sindaci di Mortegliano e di Castions di Strada, Alberto Comand e Roberto Gorza, il presidente della Conferenza dei sindaci Gianni Borghi, oltre al direttore generale dell'AAS n. 3 Pierpaolo Benetollo che ha ricordato come l'apertura dei CAP rappresenti l'avvio di un nuovo modello di cure primarie declinato sui territori “perché ogni Centro ha le sue specificità - ha detto - ma è inserito all'interno di un modello significativo nello sviluppo delle cure primarie ovvero quelle più vicine ai bisogni delle persone quando il problema non necessita del ricorso all'ospedale” e ha evidenziato come un quarto della popolazione dell'intera AAS n. 3 inizi a essere assistito con questa modalità.

Il CAP servirà i cittadini dei comuni di Mortegliano, Talmassons e Castions di Strada che potranno trovarvi all'interno i medici di Medicina generale in associazione dalle 9.00 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 19.00. Nel Centro avrà sede anche la continuità assistenziale, ovvero il medico di Guardia medica che garantisce la presenza nelle ore notturne e nelle giornate festive e prefestive.

Le principali attività vertono sulla gestione coordinata delle patologie croniche, sulla pianificazione e gestione integrata dell'assistenza domiciliare, sull'assistenza medica, infermieristica, riabilitativa oltre che sull'educazione sanitaria per la miglior gestione della patologia del cittadino-paziente o per favorire stili di vita sani e sulla continuità delle cure per problemi ambulatoriali e domiciliari. Il cittadino troverà nel CAP gli ambulatori dei medici di Medicina generale oltre all'Ambulatorio infermieristico e ostetrico, l'assistenza infermieristica domiciliare, i servizi amministrativi, il punto prelievi e il pediatra di libera scelta.

09 dicembre 2016
© Riproduzione riservata


Altri articoli in QS Friuli Venezia Giulia

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

In redazione
Lucia Conti
Ester Maragò
Giovanni Rodriquez

Collaboratori
Eva Antoniotti (Ordini e professioni)
Gennaro Barbieri (Regioni)
Ivan Cavicchi (Editorialista)
Fabrizio Gianfrate (Editorialista)
Ettore Mautone (Campania)
Maria Rita Montebelli (Scienza)
Claudio Risso (Piemonte)
Edoardo Stucchi (Lombardia)
Vincino (Vignette)

Contatti
info@qsedizioni.it


Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy