Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Martedì 19 GENNNAIO 2021
Friuli Venezia Giulia
segui quotidianosanita.it

FP CGIL diffida la Regione Friuli Venezia Giulia per mancata trasparenza

I dati che certificano le assunzioni e le cessazioni dei dipendenti del sistema sanitario regionale non sono mai arrivati sui tavoli dei sindacati, nonostante molti mesi di solleciti. Per questo motivo la stessa FP CGIL diffida la Regione. Olivo: “Quello che stiamo chiedendo sono numeri in possesso della Regione e se fino ad ora non ce li hanno mai inviati è solo per una scelta politica”. IL DOCUMENTO

12 OTT - Da quando si è insidiato l’Assessore alla salute Riccardi Riccardo, la Funzione Pubblica della Cgil del Friuli Venezia Giulia ha sempre richiesto i dati delle assunzioni e cessazioni dei dipendenti del comparto sanitario regionale. A distanza di molti mesi nulla è arrivato ed ancora oggi non sono state fornite spiegazioni valide da parte dell’assessorato sulle cause di tale inerzia.

“A novembre 2019 ho scritto alla Regione FVG la prima lettera ufficiale – spiega il segretario regionale FP CGIL Orietta Olivo – chiedendo che ci inviassero i dati ufficiali del personale fra assunti e cessati del comparto sanità. Questi dati li abbiamo, in realtà, sempre chiesti, e in ogni tavolo, da quando è nata questa giunta. Le risposte sono sempre state le stesse e cioè che entro pochi giorni si sarebbe tutto risolto. Invece da allora nulla è cambiato”.

I dati che la Fp CGIL del Friuli Venezia Giulia chiede sono necessari ai sindacati che tutte le aziende sanitarie hanno e che solo grazie a questi numeri possono avere contezza del rapporto reale fra cessati e nuovi assunti. Le organizzazioni sindacali, confederali e di categoria, continuano a sollecitarne l'invio da anni, in barba al principio di trasparenza che è, e rimane, il punto cardine del buon andamento e l’imparzialità della pubblica amministrazione.


“Dire che nel periodo Covid – continua il segretario Olivo – le Aziende Sanitarie hanno assunto cinquecento addetti, non vuol dire nulla se non abbiamo tutti i dati completi fra cessati e assunti. La Regione fino ad ora è mancata di trasparenza e di rispetto degli accordi previsti dalla contrattazione. Prima di questa Giunta, al di là di chi governasse, periodicamente ci inviavano sempre i report sul personale sanitario. Numeri fra l’altro che tutti gli uffici del personale di tutte le aziende hanno, visto che ogni anno li devono inviare al ministero della FP statale. A questo punto a settembre  abbiamo diffidato la stessa Regione FVG per mancata trasparenza”.

“Quello che stiamo chiedendo – conclude Olivo – sono numeri in possesso della Regione e se fino ad ora non ce li hanno mai inviati è solo per una scelta politica, che ci legittima a pensare che di proposito non ce li hanno mai inviati. All’indomani della diffida, a mezzo stampa l’Assessore alla Salute Riccardi si era scusato dicendo che i report sul personale sanitario erano stati erroneamente fermi negli uffici e che ce li avrebbe inviati al più presto. Sono passati più di venti gg e di quei dati nemmeno l’ombra. Ecco la scelta politica”.

Endrius Salvalaggio

12 ottobre 2020
© Riproduzione riservata


Allegati:

spacer La diffida

Altri articoli in QS Friuli Venezia Giulia

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente e AD
Vincenzo Coluccia

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy