Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Martedì 07 APRILE 2020
Governo e Parlamento
segui quotidianosanita.it

Lorenzin: “Una riforma attesa da 70 anni. Gli ordini restano autonomi ma è giusto che innovare il sistema dei controlli e delle verifiche”

25 OTT - “E’ un ddl molto importante che affronta questioni vitali. Dalle sperimentazioni cliniche, alla medicina di genere, alla lotta all’abusivismo sanitario e contro chi commette abusi nelle strutture sanitarie per anziani e disabili. E poi affrontiamo dopo 70 anni la riforma degli Ordini professionali sanitari riconoscendo anche nuove professioni, perché il mondo in questi decenni è cambiato”, così il ministro della Salute Beatrice Lorenzin incontrando i giornalisti al termine della votazione in Aula alla Camera conclusasi con il sì al ddl che porta il suo nome.
 
Il ministro è chiaramente soddisfatta e spera in una rapida approvazione in terza lettura al Senato anche perché – ha detto – “questo ci permetterebbe di dare vita a una serie di decreti attuativi entro la fine della legislatura, soprattutto sulle sperimentazioni cliniche, molto attesi dal mondo della ricerca”.
 
E i problemi con gli ordini che hanno espresso il loro disaccordo su molti punti? Per il ministro sul testo alla Camera si è trovato “un punto di caduta”, ma non nasconde che qualche problema potrebbe persistere. Del resto ha detto “quando arrivano norme come queste che innovano profondamente il sistema è evidente che ci possa essere qualche timore per il futuro”.

 
“Ma gli Ordini, in ogni caso, - ha aggiunto – mantengono la loro autonomia e non dimentichiamo che restano sempre enti ausiliari delle funzioni dello Stato e che pertanto è giusto che ci siano delle innovazione nel sistema dei controlli e delle verifiche”.
 

 

25 ottobre 2017
© Riproduzione riservata

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy