Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Martedì 30 NOVEMBRE 2021
Governo e Parlamento
segui quotidianosanita.it

Rostan (LeU): “Bene aggravanti Ddl 867 ora medici diventino pubblici ufficiali”


25 SET - “L’approvazione in Senato del disegno di legge 867 in materia di sicurezza per il personale sanitario e socio-sanitario nell’esercizio delle proprie funzioni è un passo in avanti importante, specie per la parte che riguarda l’aggravamento delle pene per gli aggressori, nella tutela di una categoria professionale che subisce incessantemente atti di violenza e prepotenza nei luoghi di lavoro. Ritengo però che questo testo sia ancora migliorabile a partire dal riconoscimento della qualifica di pubblico ufficiale al personale in servizio. Ciò consentirebbe l’azione penale d’ufficio sottraendo la vittima ad ulteriori violenze e pressioni da parte dell’aggressore, circostanza che spesso si verifica per evitare che la stessa sporga denuncia. Nella discussione alla Camera proporremo questa integrazione affinché si abbia una tutela del personale sanitario ancora più efficace e puntuale”.
 
Lo ha dichiarato la vicepresidente della Commissione Affari sociali della Camera, Michela Rostan.

25 settembre 2019
© Riproduzione riservata

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente e AD
Vincenzo Coluccia

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy