Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Sabato 07 DICEMBRE 2019
Governo e Parlamento
segui quotidianosanita.it

Papotto (Cisl Medici): “Ridare centralità al ruolo del medico e al Ministero della Salute”

08 MAG - Restituire centralità al ruolo del medico come al ministero della Salute tornando al 'vecchio' dicastero della Sanità. Ma non solo rivedere la modifica del titolo V in materia sanitaria, sbloccare il turnover, e compiere maggiori sforzi per la formazione dei 'camici bianchi'. Questi i capisaldi dell’intervento del segretario della Cisl medici Biagio Papotto nel corso del III congresso della Cisl medici.
 
In un discorso molto ampio e accalorato il segretario dei medici della Cisl ha evidenziato l'importanza di una nuova centralità della figura del medico come volano per il riordino del Ssn. ''Siamo sfiduciati - ha detto Papotto- perché assistiamo all'inerzia dello Stato che non può bearsi di un Ssn funzionale non per colpa dei medici, ma per inefficienza da addebitarsi alla cattiva organizzazione regionale e alla cattiva gestione politica''.
 
E per Papotto è proprio la mala politica in sanità a creare danni. Occorre “rinunciare alla politicizzazione, senza però fare venire meno l'azione politica che deve provvedere al risanamento economico della sanità”. E per fare ciò, secondo Papotto bisogna “semplicemente ripristinare il ministero della Sanità, che è stato in questi anni sistematicamente messo in discussione, allargandone le competenze e i poteri di intervento”.

 
E questo perché “in una sanità federale bisogna rafforzare i poteri di controllo e di intervento dello Stato. Non è più possibile avere ventuno sistemi sanitari regionali autonomi ed è arrivato il tempo di rivedere la modifica del Titolo V della Costituzione in materia sanitaria”.  Infine il segretario della Cisl medici ha affrontato alcune tematiche attinenti alla categoria. Tra le priorità indicate, anche quella di arrivare alla “depenalizzazione totale dell'atto medico”, lo sblocco del turnover e il miglioramento della formazione dei medici, senza dimenticare l’esigenza di completare la riforma avviata dall'ex ministro Balduzzi per una medicina sul territorio attiva h24. 

08 maggio 2013
© Riproduzione riservata

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
iPiùLetti [7 giorni] [30 giorni]
1  
2  
3  
4  
5  
6  
7  
8  
9  
10  
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy