Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Lunedì 24 FEBBRAIO 2020
Governo e Parlamento
segui quotidianosanita.it

Tutti i poteri del neo commissario alla spending review

10 OTT - Il MEF ha pubblicato una tabella che riassume i poteri del Commissario e li confronta con quelli attribuiti alla gestione precedente.
  
  
  
  
 
 
Tavola sintetica di confronto tra le caratteristiche dell’istituto commissariale definito dai decreti legge 52/2012 e 69/2013
 


 

Commissario Straordinario D.L. 52/2012

Commissario Straordinario D.L. 69/2013

Durata carica:

un anno
(in fase di conversione prorogata al 31/12/2014)

tre anni a decorrere dalla data di effettiva assunzione delle funzioni

 

 

 
Finalità:

razionalizzazione e revisione della spesa per consumi intermedi

razionalizzazione e revisione della spesa delle Amministrazioni pubbliche

 

 

 

Compiti:

formulare indirizzi e proposte, anche di carattere normativo nel settore di intervento secondo il programma presentato al Comitato interministeriale

formulare indirizzi e proposte, anche di carattere normativo secondo il programma presentato al Comitato interministeriale

 

 

 

Perimetro di intervento:

spesa delle amministrazioni centrali nonché delle società controllate che abbiano registrato perdite negli ultimi 3 esercizi

spesa delle amministrazioni pubbliche (centrali e periferiche) nonché delle società controllate direttamente o indirettamente da amministrazioni pubbliche che non emettono strumenti finanziari quotati in mercati regolamentati

 

 

 

Settori di intervento specifico

Livello di spesa per acquisto di beni e servizi per voci di costo, valorizzazione immobili pubblici

specifici trasferimenti alle imprese, razionalizzazione delle attività e dei servizi offerti, ridimensionamento delle strutture, riduzione delle spese per acquisto di beni e servizi, ottimizzazione dell'uso degli immobili e/o ulteriori settori individuati da direttive del Presidente del Consiglio dei ministri

 

 

 

Poteri:

ha diritto di corrispondere con tutte le pubbliche amministrazioni e le società controllate e di chiedere 
ad esse informazioni e documenti. Inoltre ha il potere 
di chiedere alle amministrazioni pubbliche:

- di disporre lo svolgimento di ispezioni e verifiche a cura dell'Ispettorato per la funzione pubblica e del Dipartimento della Ragioneria generale dello Stato 
- di richiedere la collaborazione della Guardia di finanza

ha diritto di corrispondere con tutte le pubbliche amministrazioni e le società controllate e di chiedere ad esse informazioni e documenti. Inoltre ha il potere di chiedere alle amministrazioni pubbliche:

- l'accesso a tutte le banche di dati da esse costituite o alimentate. 
- di disporre lo svolgimento di ispezioni e verifiche a cura dell'Ispettorato per la funzione pubblica e del Dipartimento della Ragioneria generale dello Stato 
- di richiedere la collaborazione della Guardia di finanza.




fonte: MEF

10 ottobre 2013
© Riproduzione riservata

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
iPiùLetti [7 giorni] [30 giorni]
1  
2  
3  
4  
5  
6  
7  
8  
9  
10  
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy