Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Venerdì 24 GENNNAIO 2020
Governo e Parlamento
segui quotidianosanita.it

D'Ambrosio Lettieri (FI): “La decisione della Consulta apre a scenari confusi”. 

09 APR - "Il diritto alla procreazione non può in alcun modo ignorare anche il diritto di ogni creatura nata con la fecondazione eterologa a conoscere le proprie origini. La sentenza della Consulta che dichiara incostituzionale la legge 40 apre a scenari confusi che il Parlamento deve riportare su una strada equilibrata in base alla quale venga scongiurato il pericolo di dare la stura a inquietanti compravendite con riferimento ai gameti, ma anche all'affitto dell'utero”.
Esprime preoccupazione il senatore Luigi D'Ambrosio Lettieri, capogruppo FI Commissione Sanità del Senato dopo la notizia della bocciatura da parte della Corte Costituzionale del divieto di fecondazione eterologa
 
“Non facciamo finta – aggiunge il senatore – di non sapere che, proprio la prima a non essere tutelata e a rischio di sfruttamento, sarebbe la donna che rischia di diventare oggetto di mercificazione soprattutto in presenza di una situazione di debolezza anche economica, invece di essere soggetto di decisione libera e consapevole. Si tratta di temi delicati che meritano risposte responsabili e atti legislativi urgenti da parte del Parlamento".

09 aprile 2014
© Riproduzione riservata

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy